Esquilino. Accerchiato, malmenato e rapinato del portafogli

La Polizia di Stato arresta un nigeriano di 40 anni
Redazione - 1 Agosto 2019

Lunedì 29 intorno alle ore 23.00, alla Polizia giunge la segnalazione di un uomo aggredito in Piazza Vittorio Emanuele, angolo Via Conte Verde.

Giunti sul luogo, gli agenti del Commissariato Esquilino si sono trovati di fronte ad un uomo riverso a terra, di origini bengalesi, a torso nudo, tramortito e dal volto insanguinato. Poco distante, un altro uomo, anch’egli straniero, subito notato per via degli indumenti strappati e di un borsello in mano, sporco di sangue.

A questo punto per i poliziotti non è stato difficile collegare i due soggetti alla vicenda, conferma arrivata poco dopo anche dalla vittima, che, in maniera lucida, ha indicato O.D.O. come l’autore dell’aggressione insieme ad altri individui fuggiti prima dell’arrivo della volante.

Ascoltata, la vittima ha chiarito i fatti spiegando che, dopo aver cenato, mentre si trovava all’esterno di un ristorante in Via Principe Amedeo, ha notato l’aggressore – suo conoscente – insieme ad altre 5 persone che con fare minaccioso si sono avvicinate a lui. Impaurito ha tentato la fuga ma è stato raggiunto in Piazza Vittorio Emanuele ove è stato accerchiato, percosso e rapinato del portafogli – al cui interno c’erano 285 euro – e del cellulare.

O.D.O. è stato quindi arrestato dai Poliziotti per il reato di rapina aggravata in concorso.

Proseguono le indagini per l’identificazione degli altri soggetti al momento rimasti ignoti.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti