Dar Ciriola asporto

Evitare la chiusura dell’Ufficio postale di Villa De Sanctis

Presentata da Francesco Figliomeni (FDI) interrogazione urgente alla Sindaca
Redazione - 13 Gennaio 2021

“Abbiamo presentato una interrogazione urgente alla Sindaca, trasmettendola anche al presidente del V municipio Boccuzzi ed all’Amministratore Delegato di Poste Italiane, affinché si attivino immediatamente presso l’Ente Poste ed evitare la chiusura dell’ufficio postale di via Valentino Banal situato nel popoloso quartiere Villa De Santis al Prenestino, anche in considerazione del fatto che gli altri uffici sono molto distanti. La chiusura causerebbe molti disagi soprattutto alle persone anziane e disabili o poco avvezze alla tecnologia, senza considerare l’aspetto della socializzazione visto che i servizi allo sportello e la presenza sul territorio degli uffici postali costituiscono un aspetto fondamentale per la collettività, specie nelle zone periferiche.”

Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.

“Ci auguriamo – prosegue Figliomeni – che gli esponenti 5 Stelle abbiano la volontà e soprattutto siano in grado di sostenere la battaglia di Fratelli d’Italia in quanto non si può restare insensibili alle quotidiane esigenze dei cittadini che già convivono con le forti preoccupazioni dell’emergenza sanitaria in atto”.


Commenti

  Commenti: 2


  1. salve,
    si potrebbe aprire qualche altra posta anche di pomeriggio, per esempio quella di via degli aceri


  2. Un quartiere come il nostro, con circa diecimila abitanti, non può essere privato di un ufficio postale. Dove dovremmo andare? a Torpignattara, nella sede centrale, che già è sovraffollata, oppure a Centocelle o sulla Prenestina, che già raccoglie tanti utenti. E come ci arriverebbero le persone anziane? A piedi o con i mezzi pubblici, in periodo di Covid, magari in pieno inverno, sotto l’acqua, aspettando che passi il 412 o il 558. Oppure gli anziani dovrebbero sempre elemosinare un aiuto ai figli o ai nipoti per prendere la pensione o pagare un conto corrente. La soluzione ci sarebbe: fare tutte le operazioni on line, tanto si sa che tutte le persone sanno usare perfettamente i mezzi informatici, posseggono cellulari di ultima generazione e dispongono di uno spid.

Commenti