Festa della Repubblica: “Insieme all’ANPI per omaggiare le donne della Costituzione”

Lo dichiara la consigliera regionale del Lazio Marta Bonafoni, capogruppo della Lista Civica Zingaretti.
Redazione - 1 Giugno 2020

“Un omaggio floreale per ognuna delle 21 donne dell’Assemblea Costituente, per le “madri” costituenti: è questa l’iniziativa lanciata dall’Anpi che, in attesa dell’evento di domani, ha programmato una maratona sui social rilanciando, ogni giorno, un articolo della Costituzione.

Il 2 giugno rappresenta una data storica, nel 1946 – per la prima volta – le donne vennero chiamate responsabilmente a decidere del nostro, del loro e del destino di tutte e tutti, votando al referendum sulla scelta tra monarchia e repubblica.

Un ricordo che oggi assume ancora più significato, valore e importanza, in un momento in cui le nostre vite sono state stravolte dalla pandemia scatenata dal Covid-19 e in cui ad essere escluse, già dal primo momento, sono state proprio le donne, così come i più deboli, i bambini, i migranti ed i precari.

Laboratorio Analisi Lepetit

Il messaggio, lanciato dalla Presidente Chiara Nespolo, è il seguente: “Il 2 giugno saremo impegnati non solo a celebrare una data storica, ma lanceremo un messaggio forte e chiaro: per risolvere la crisi attuale è fondamentale e imprescindibile attuare pienamente la Costituzione repubblicana nata dalla Resistenza”.

Con loro, parteciperò a questa importante celebrazione, consegnando una rosa nel Cimitero del Verano sulla tomba di Nilde Iotti a Roma, insegnante, dirigente, prima donna in Italia eletta Presidente della Camera dei deputati.

Da quel 2 giugno dobbiamo ripartire, dalle ingiustizie, dalle discriminazioni, dai diritti e dalla Costituzione, riportando alla memoria una data simbolo per il nostro Paese e per la nostra democrazia”.

Così in una nota la consigliera regionale del Lazio Marta Bonafoni, capogruppo della Lista Civica Zingaretti.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti