Fiamme al campo rom di via della Martora

Distrutte 70 baracche e un ferito vicino a Colli Aniene
di Laura Fedel - 21 Dicembre 2009

È successo. Un incendio è divampato la scorsa notte, tra il 20 e il 21 dicembre 2009, all’interno del campo rom di via La Martora a Colli Aniene.

Intorno all’una di notte sei automezzi, di cui quattro autobotti, dei Vigili del Fuoco sono intervenuti per spegnere le fiamme che hanno distrutto una settantina di baracche e provocato delle ustioni di lieve entità a un 37enne, che è stato medicato al piede direttamente sul posto.

Un secondo incendio di piccole dimensioni è divampato intorno alle 10 di questa mattina interessando un secondo campo nomadi. Questa volta a Monte Mario, dove sette, otto baracche sono andate distrutte senza però lasciare feriti.

Ad occuparsi delle indagini sono i carabinieri di Montesacro, anche se a quanto si è appreso le cause, per entrambi gli incendi, paiono accidentali. Si ipotizza il malfunzionamento di stufette o altro utilizzate per scaldarsi.

A questo proposito l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Roma, Sveva Belviso ha sottolineato l’impegno del Comune a monitorare la situazione relativa all’incendio scoppiato domenica notte al campo rom di via La Martora dichiarando che “gli operatori della Sala Operativa Sociale sono intervenuti ma non è pervenuta loro alcuna richiesta di assistenza da parte delle persone coinvolte nell’incendio, che sono state ospitate da parenti e amici presenti nel campo”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti