Mauro Caliste V municipio

C’è da spostare una Fiat 600… topi

Giace parcheggiata in via Roberto Lepetit da almeno 8 anni
Enzo Luciani - 3 Settembre 2021

Tutte le macchine abbandonate andrebbero tolte dalla strada ma alcune più di altre.
E’ inconcepibile come da molti anni possa stazionare nel parcheggio di via Lepetit difronte al parco giochi della parrocchia San Tommaso D’Aquino e a 118 metri dal Commissariato Prenestino una fiat 600 gialla piena di materiale di varia natura.
Secondo alcuni residenti di Tor Tre Teste è ormai covo di topi e insetti vari.

Tempo fa questa autovettura fungeva da ricovero per un anziano senza tetto che però questa primavera è stato portato via in ambulanza.

Scavando nella memoria con le immagini di Google Maps abbiamo appurato che la macchina giace li abbandonata almeno dal giugno del 2014 (mentre nell’agosto del 2012 non era presente).

Francesco Sirleto V municipio

Ci auguriamo vivamente che si risolva entro il mese di settembre 2021 questa situazione surreale.

Certi che i residenti abbiamo fatto più richieste in merito, ora ne abbiamo appena fatta una anche noi (oltre al presente articolo) la “Segnalazione n° 00991523” e per comodità dei nostri lettori che loro malgrado vivono situazioni di degrado simile riportiamo la procedura per segnalare i veicoli da rimuovere.

Segnalazione e procedura di rimozione per un veicolo abbandonato

Descrizione del servizio

La Polizia Locale interviene sulle segnalazioni di auto in presunto stato di abbandono sulle aree pubbliche nel territorio comunale

Chi può avanzare la richiesta

Chiunque può segnalare un veicolo abbandonato.

Modalità di segnalazione

Dopo aver effettuato l’autenticazione al Portale del Comune di Roma si può inviare una segnalazione utilizzando la nuova piattaforma – “Casa digitale del Cittadino”.
Inviando una mail al Comando generale del Corpo o al Gruppo competente per territorio, ai rispettivi indirizzi di posta elettronica indicati nelle pagine web del Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale sul portale di Roma Capitale (www.comune.roma.it) alla voce “contatti” oppure telefonando allo 06.67691 o direttamente al Gruppo stesso.

Procedimento

Per considerarsi abbandonato su area pubblica un veicolo, secondo quanto previsto dal Decreto Ministeriale 460/99, deve:

mancare di parti essenziali
essere in uno stato di degrado
essere privo di elementi identificativi
A  seguito dell’accertamento  la polizia locale verifica se il mezzo presenti elementi identificativi che consentano di risalire al proprietario o se risulti rubato.

In assenza di elementi identificativi il personale operante verbalizza lo stato di abbandono e chiede alla Demolizioni Industriali, società che svolge il servizio di rimozione dei veicoli abbandonati per conto dell’amministrazione capitolina, il conferimento  del mezzo al centro di raccolta.

Se, invece, il veicolo presenta elementi identificativi si notifica al proprietario la richiesta di rimozione del veicolo in presunto stato di abbandono. Con la richiesta il proprietario viene informato che deve rimuovere il mezzo dalla strada entro i successivi 5 giorni, decorsi i quali il veicolo sarà convogliato presso il centro di raccolta e tenuto a sua disposizioni per altri 60 giorni, dopodiché il mezzo sarà radiato e demolito e a suo carico verrà redatto un verbale di accertamento di violazione per illecito abbandono del mezzo.
La durata  della procedura di notifica del presunto stato di abbandono può, tuttavia, essere molto variabile e dilatata nel tempo  per la difficoltà di reperimento del proprietario:  irreperibilità, residenza all’estero, ricoveri ospedalieri prolungati nel tempo, stranieri rientrati nel loro paese di origine o impossibilità di notifica per decesso e assenza di eredi rintracciabili.

E’ opportuno ricordare che la suddetta procedura di notifica è prevista  dalle norme  vigenti a tutela del cittadino,  affinché siano rimossi solo i veicoli realmente  abbandonati  e non quelli in presunto stato di abbandono.

Christian Belluzzo elezioni V municipio

Commenti

  Commenti: 1


  1. grazie Enzo per l’interessamento.

Commenti