Figliomeni (FDI): “Servizio Tari e lavoratori passino ad Aequa Roma”

Redazione - 9 Febbraio 2021

“Dopo l’ammissione di incapacità del Campidoglio nel migliorare il servizio Tari, che peraltro in questi anni ha comportato un’evasione sempre più massiccia a fronte di una tariffa molto salata per l’inefficiente raccolta e smaltimento dei rifiuti, siamo convinti che l’attuale duplicazione di competenze tra Ama e Roma Capitale comporti soltanto ritardi e disagi per i cittadini virtuosi e per gli stessi lavoratori”.

Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.

“Abbiamo presentato – continua Figliomeni – una dettagliata interrogazione per chiedere al Sindaco e all’assessore al bilancio se non sia il caso di affidare tutto il servizio della Tari alla partecipata Aequa Roma inglobando i dipendenti di Ama che si occupano di tale settore, ovviamente previo adeguata formazione ed aggiornamento continuo per le nuove risorse umane in quanto ci risulta che finora la società Ama non abbia potenziato tali uffici nonostante il grande impegno dei lavoratori. Come Fratelli d’Italia abbiamo sempre denunciato, peraltro supportati dalle relazioni dei revisori dei conti, la gestione approssimativa dei 5 Stelle anche in tale settore. La Raggi eviti di sparare numeri a casaccio sul recupero dei tributi perché i fatti invece dimostrano il contrario, oltre alle azioni vergognose poste in essere da alcuni consulenti da lei nominati”.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti