Figliomeni (FDI): “Troppi lati oscuri su trasferimento uffici via del Tritone”

Redazione - 9 Gennaio 2020

“Stiamo seguendo da tempo l’annosa situazione che riguarda gli uffici che ospitano i gruppi consiliari ubicati in via del Tritone, che presenta molti lati oscuri che meritano chiarezza. Quasi nulla è stato fatto dopo la mozione n. 52  del 2017 con i grillini che in tre mesi avrebbero dovuto individuare un immobile di proprietà di Roma Capitale, da destinare a sede istituzionale dei gruppi consiliari e commissioni capitoline, al fine di recedere dal contratto dell’immobile di via del Tritone. Da quel momento invece di giungere ad una soluzione definitiva della questione, il M5s si è comportato con la consueta incapacità gestionale che lo caratterizza senza trovare una soluzione al punto di arrivare ai primi di gennaio dell’anno scorso in cui si inoltrava al proprietario privato una comunicazione di recesso del contratto di locazione per la data del 7 gennaio 2020 senza però attivarsi per reperire altra idonea sede.

“La consueta approssimazione dei grillini, che ancora non sono stati in grado di mettere in piedi una soluzione finalizzata al contenimento della spesa corrente per fitti passivi, lasciando tutti nella precaria situazione, tra dipendenti e consiglieri, di dove e quando saranno trasferiti per garantire ai cittadini un luogo certo dove essere ricevuti in occasione delle commissioni.

“Abbiamo presentato un’interrogazione urgente al Sindaco, oltre che un accesso agli atti ai vari uffici compreso l’Avvocatura ed una richiesta di commissione Trasparenza, tutti atti volti alla disamina di questa questione divenuta quanto mai impellente che potrebbe portare anche a contenziosi e controversie legali con la società proprietaria dell’immobile, a causa di scelte sbagliate del M5s che non riesce a gestire neanche aspetti di ordinaria amministrazione…figurarsi una città”.

Fresco Market
Fresco Market

Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti