Figliomeni (FDI): “Urgono misure incisive per salvare sport di base e associazioni”

Redazione - 30 Marzo 2020

“Il settore dello sport è molto penalizzato dall’emergenza sanitaria con il blocco delle varie attività e chi ne paga le conseguenze sono l’utenza e, soprattutto, i gestori degli impianti sportivi e dei centri sportivi municipali che sono costretti a corrispondere esborsi in assenza di entrate. Da tempo stiamo sollecitando le Istituzioni affinché tutelino e salvaguardino questo settore che nel tempo, in maniera professionale e senza fini di lucro, si è fatto carico di erogare un servizio dal forte impatto aggregante ed inclusivo per persone di tutte e età, con particolare riferimento alle fasce sociali con maggiori disagi.

“Lanciamo quindi nuovamente un appello, affinché Roma Capitale accolga le richieste di proroga avanzate dai gestori per fare in modo che le associazioni dilettantistiche contengano le perdite di un settore che spesso si è dimostrato la migliore risposta sociale a fenomeni di emarginazione, sopperendo alle mancanze delle Istituzioni. Chiediamo inoltre che ci siano degli aiuti economici concreti al fine di tutelare tutti gli operatori che lavorano in questo comparto così prezioso che, attraverso chiari e precisi provvedimenti amministrativi, possano fornire direttive univoche da seguire in tutti i municipi”.

Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti