Francesco Schettino 1, 2 e 3 – Grazie, Belén – “Vogliamoci tante bene, amore mio…”

Fatti e misfatti di ottobre 2012 di Mario Relandini
di Mario Relandini - 17 Ottobre 2012

Francesco Schettino 1 

"Ma poi – un frammento della registrazione della voce del comandante Francesco Schettino mentre la "Costa Concordia" stava affondando davanti all’Isola del Giglio – che ci pensi Dio".

Il comandante Francesco Schettino, evidentemente, non ha mai letto quella poesia di Giosuè Carducci "La leggenda di Teodorico" nella quale sono contenuti i due versi "altre cure su nel cielo ha la Vergine Maria". E, quindi, non ha mai potuto figurarsi quante altre cure possa sempre avere, su nel cielo, addirittura Dio. Ma, poi, perché avrebbe dovuto pensarci Dio? I gradi di comandante della "Costa Concordia" e il ricco ingaggio della "Costa Crociere" ce li aveva lui, mica Dio.

Francesco Schettino 2

"Con la mia manovra – così si è rivolto durante un’udienza del processo sul naufragio della "Costa Concordia", ad alcuni superstiti presenti, il comandante Francesco Schettino – ho salvato la vita a voi e a tantissimi altri passeggeri".

Durante l’udienza, purtroppo, non potevano essere presenti i trentasei passeggeri che nel naufragio sono invece morti. Ma di quelli, evidentemente, il comandante Schettino si è già dimenticato. Oppure, per lui, trentasei morti su circa quattromila passeggeri (salvati, tra l’altro, non da lui che se n’era scappato su uno scoglio vicino) sono soltanto una bazzecola di percentuale che non vale neppure la pena di considerare. E bravo, dunque, Francesco Schettino: zero in profitto come comandante di nave, ma dieci pieno in cinismo e in arroganza come uomo.

Francesco Schettino 3

"Il comandante Francesco Schettino – ha notato più di un telespettatore – continua a portarsi una mano sui genitali ogniqualvolta sta per entrare nei locali dove si sta svolgendo il processo a suo carico".

A parte l’ineleganza del gesto (ancor più deprecabile per un comandante anche per le serata di gala a bordo di navi da crociera), forse il comandante Schettino pensa che la scaramanzia possa avere, alla fine, la meglio sulla giustizia?

Grazie, Belén

"Io – ha confermato le indiscrezioni la "show girl" Belén Rodrigruez – sono incinta"

Fine, dunque, di un’ansia che aveva tolto il sonno agli italiani. Belén ha confermato: gli italiani possono tornare a dormire tranquilli, sereni e soddisfatti. Buonanotte.

"Vogliamoci tante bene, amore mio…"

"Botta e risposta Pdl-Lega. "Io – ha fatto sapere il neosegretario leghista, Bobo Maroni – voglio candidarmi alla Regione Lombardia". "Bobo Maroni – ha replicato l’ancora Governatore della Regione Lombardia, Roberto Formigoni – non può candidarsi dopo avere destabilizzato un Esecutivo che funzionava".

"Che io mi candidi – ha controreplicato Bobo Maroni – non spetta certo decidere a Roberto Formigoni".

"Botta e risposta nel Pd. "Io – ha fatto sapere il presidente del Copasir, Massimo D’Alema – mi candido se me lo chiede il partito". "Io – ha tenuto a chiarire il segretario del Pd, Pierluigi Bersani – non chiedo a nessuno di candidarsi". "Che io mi candidi – ha pensato di chiudere il discorso Massimo D’Alema – decide il partito, non il segretario Bersani".

Pdl di qua, Pd di là, baci e abbracci di facciata a parte, "Vogliamoci tanto bene, amore mio…"


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti