Freddo, “A Roma scuole ed uffici con temperature artiche”

Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere capitolino di Fratelli d’Italia e Vice Presidente dell’Assemblea Capitolina
Redazione - 9 Gennaio 2019

“Le temperature gelide di questi giorni stanno mettendo a dura prova diversi alunni e dipendenti pubblici, che sono costretti a recarsi a scuola per seguire le lezioni e in ufficio per svolgere il proprio lavoro, senza poter contare su temperature calde, visto che in molte scuole ed uffici della Capitale gli impianti di riscaldamento sono fuori uso. Abbiamo avuto modo di riscontrare personalmente questa situazione, attraverso dei sopralluoghi che ci hanno palesato questa condizione già allertata, nello specifico delle scuole, dall’Associazione Presidi, che denunciano che almeno il 25% delle scuole sono ancora al gelo. Infatti, nonostante le rassicurazioni da parte dell’Amministrazione Capitolina, un quarto delle scuole romane tra termosifoni spenti, quelli accesi  in ritardo o quelli fuori uso per il blocco delle caldaie, costringono gli alunni a rimanere vestiti con giacche e sciarpe nelle aule.

Chiediamo al Sindaco Raggi ed agli Assessori di competenza di attivarsi  immediatamente per far fronte a questo inconveniente, monitorando con attenzione gli uffici tecnici di alcuni municipi, che certo non brillano per efficienza, e comunque di sollecitare quegli interventi necessari per la manutenzione degli infissi che tanti problemi sta creando agli utenti delle scuole e degli uffici, circostanza che ho più volte richiesto. Non si tratta di allarmismo come sottolineato da qualcuno che siede nella Giunta del Campidoglio, ma di buon senso che dovrebbe essere messo in pratica, visto che ad ogni cambio di stagione si ripete questo disservizio. Evidentemente l’Amministrazione pentastellata non impara mai dai propri errori del passato”.

Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere capitolino di Fratelli d’Italia e Vice Presidente dell’Assemblea Capitolina.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti