Furti e borseggio in treni e stazioni: malviventi scappano con l’iPhone 14 pro

I ladri inseguiti e fermati dagli agenti in servizio antiborseggio sulla linea A

Si torna a parlare dei borseggiatri che si aggirano per le strade e le metropolitane delle grandi città per commettere furti ai danni degli ignari viaggiatori. Questa volta sono due i malviventi, all’opera sulla linea A della metro, che non avevano fatto i conti con i poliziotti in servizio antiborseggio, che li hanno fermati e arrestati.

Sono stati gli agenti della squadra di polizia giudiziaria compartimentale a intervenire dopo essere saliti, in borghese, alla fermata Termini, in quel momento particolarmente affollata da turisti stranieri, su un convoglio diretto a Ottaviano, proprio per un servizio antiborseggio.

Durante la sosta nella fermata Repubblica hanno notato salire a bordo due soggetti, conosciuti quali abituali borseggiatori, che hanno accodato immediatamente una coppia di turisti stranieri con al seguito un voluminoso trolley, posizionandosi uno di fronte e l’altro alle spalle degli ignari viaggiatori.

Fermo il treno alla stazione di Barberini i due sono entrati in azione: il ladro, coperto dai movimenti del proprio complice, con mossa fulminea è riuscito a sottrarre un telefono cellulare dalla tasca anteriore sinistra del turista opportunamente circondato. Poi la fuga dal convoglio.

A fermare la loro corsa i poliziotti che li hanno bloccati. Abbandonato dai ladri lo smartphone, lo stesso è stato recuperato dagli agenti che li hanno arrestati. Il turista, ancora ignaro dell’accaduto, è stato poi accompagnato negli uffici della polfer dove ha sporto regolare denuncia/querela in merito al furto subito, rientrando contestualmente in possesso del proprio telefono cellulare marca Apple modello Iphone 14 pro.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati