Gang di giovanissimi rumeni rapinano un sedicenne di una catenina d’oro

Arrestati dalla Polizia dopo pochi minuti
Enzo Luciani - 8 Ottobre 2011

Hanno agito in quattro contro uno, erano tutti rumeni, e due erano minorenni.
Sono stati bloccati ed arrestati pochi minuti dopo la rapina messa a segno in danno di un coetaneo per un bottino di una sola catenina d’oro.

E’ stata l’attenzione e la perseveranza di un poliziotto fuori servizio a consentire l’arresto di tre giovani che nel quartiere Aurelio avevano rapinato un minorenne della sua catenina d’oro.
Il poliziotto a bordo del suo scooter, transitando nei pressi di Piazza Irnerio, ha notato che alcuni giovani stranieri avevano accerchiato un loro coetaneo.
Uno dei tre, con gesto fulmineo, ha infilato la mano nella camicia del giovane e gli ha sottratto la catenina in oro che portava al collo. I tre si sono subito allontanati a piedi.

L’agente a bordo del suo scooter ha seguito a breve distanza il gruppo, avvisando il 113 e chiedendo l’intervento delle Volanti per poterli bloccare.
Immediatamente la Sala operativa della Questura ha inviato gli agenti del Commissariato Prati e del Commissariato Borgo che, in costante contatto telefonico con il poliziotto, hanno chiuso le vie di fuga ai rapinatori.

Dopo aver raggiunto un parcheggio nei pressi di una fermata della metropolitana infatti, i giovani rapinatori sono saliti a bordo di un’auto con targa straniera e si sono allontanati.
Il poliziotto ha continuato ad inseguirli a bordo del suo scooter comunicando di volta in volta la direzione dell’auto dei fuggitivi alla sala operativa della Questura.

Dopo aver intercettato il mezzo ed un breve inseguimento i due equipaggi sono riusciti a bloccare la vettura e i passeggeri.
A bordo dell’auto i poliziotti hanno sequestrato due cacciaviti e identificato i quattro giovani, tutti di nazionalità rumena, due dei quali ancora minorenni.
All’interno degli slip di uno di loro è stata trovata la catenina d’oro che avevano sottratto poco prima alla vittima.

Accompagnati in Commissariato, i quattro giovani dovranno ora rispondere del reato di concorso in rapina.
Il veicolo con targa inglese utilizzato dai 4 e parcheggiato a poca distanza dal luogo della rapina, insieme ad altri oggetti in oro di cui non è stata data spiegazione, sono stati sottoposti a sequestro.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti