Garavini (IV): “Reddito di emergenza anche agli italiani all’estero, gesto di equità”

Redazione - 19 Maggio 2020

“Anche gli italiani all’estero indigenti che rientrano in Italia entro giugno a seguito deIla crisi prodotta dal coronavirus, potranno usufruire del reddito di emergenza REM. Un sussidio dell‘ammontare di 400 euro, che verrà erogato per un massimo di due mensilità. Il Governo ha infatti accolto la richiesta pervenuta da Italia Viva e da rappresentanze di base come il Cgie, di estendere anche agli italiani iscritti all’Aire le misure introdotte ad hoc nel decreto rilancio, per italiani finiti in gravi difficoltà economiche a seguito della pandemia covid-19.

Con un’apposita domanda all’INPS, da inoltrarsi tramite patronato, si potrà ottenere un sostegno economico di 400 euro per due mesi per chi ha un Isee (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) non superiore ai 15mila euro e un patrimonio mobiliare familiare inferiore a 10.000 euro (accresciuto di euro 5.000 per ogni componente, fino ad un massimo di 20mila euro).

L‘ottenimento del REM non è previsto per nuclei familiari all‘interno dei quali un componente percepisca una pensione, un reddito da lavoro o il reddito di cittadinanza. La misura è contenuta nel Decreto rilancio, emanato dal Governo nei giorni scorsi e sarà operativa non appena avvenuta la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, attesa per le prossime ore.

Fresco Market
Fresco Market

Si tratta di un gesto di equità nei confronti dei tanti connazionali nel mondo che, al pari di quelli residenti in Italia, stanno pagando le conseguenze della crisi sanitaria ed economica. Grazie al Ministro Provenzano per la sensibilità dimostrata”. Lo dichiara la Senatrice Laura Garavini, Presidente Commissione Difesa e Vicepresidente vicaria gruppo Italia Viva-Psi.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti