Giovani, De Palo: una notte di sport a Campo de’ Fiori

Il 9 ottobre 2011 con il progetto 'Riprendiamoci la notte'
Enzo Luciani - 8 Ottobre 2011

«Ad una settimana dal derby, invito tutti i giovani della capitale a Campo de’ Fiori e piazza Farnese per una notte di sport all’insegna di un sano divertimento». Così l’Assessore alla Famiglia, all’Educazione e ai Giovani di Roma Capitale Gianluigi De Palo rivolgendosi in particolare ai giovani, destinatari privilegiati del progetto “Riprendiamoci la notte!” che vuole promuovere un nuovo modo di vivere la movida romana.

L’appuntamento, organizzato in collaborazione con l’Ufficio Sport di Roma Capitale, è per domani 9 ottobre, dalle ore 21 all’1 per “La Notte dei Giovani e dello Sport” presso Campo de’ Fiori e Piazza Farnese dove saranno allestite una serie di strutture sportive a disposizione dei giovani: dal calciobalilla umano, all’asta per il salto in alto, dall’arrampicata al tatami per le arti marziali, fino al basket, passando per il ping pong e il biliardino. Istruttori e giovani professionisti saranno a disposizione del pubblico per illustrare le tecniche di più facile apprendimento e sollecitare il coinvolgimento dei presenti. Nasceranno così anche mini tornei e partite estemporanee.
Lo sport arriva dunque nelle piazze del Centro Storico e trasforma due luoghi simbolo delle notti romane in occasioni per divertirsi in modo sano e vivere scambi sociali nella maniera più positiva.
«Anche se in questo periodo ho qualche problema alla gamba, mi piacerebbe dare l’esempio sfidando il Sindaco a basket, visto che ha detto che sarà in piazza con noi. Sull’arrampicata non voglio nemmeno cimentarmi, conoscendo la sua passione per la montagna, ma a basket posso dire la mia», dichiara De Palo.

«Riprendiamoci la notte! è un modo per dire ai giovani che è possibile divertirsi in maniera sana, senza gli eccessi raccontati nelle pagine più brutte della cronaca. Credo che la Movida non sia solo un problema di sicurezza ma anche educativo. Dobbiamo cercare di canalizzare le energie e l’entusiasmo dei giovani in maniera costruttiva. Per questo abbiamo pensato alle tre serate che parlano il linguaggio dei giovani tra sport, musica e arte, per offrire un’alternativa e riprendersi la notte divertendosi in modo responsabile».

Dopo quello sportivo di domani, il prossimo appuntamento sarà musicale con il concerto-concorso “Roma band” (nell’ambito del progetto “Voci della periferia”), con esibizioni di giovani band romane giovedì 13 ottobre, alle ore 20.30 in piazza S. Maria in Trastevere; infine quello con l’arte, giovedì 20 ottobre, alle ore 19.00 presso il Museo delle Mura a Porta San Sebastiano quando ci sarà l’inaugurazione della mostra dei giovani artisti romani “Giovani talenti” (sempre nell’ambito del progetto “Voci della periferia”) che proseguirà fino al 20 novembre.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti