Giunta capitolina approva lo schema di Bilancio di previsione

Il documento passa al vaglio dell'Assemblea capitolina
Comunicato stampa - 24 Dicembre 2022

La Giunta allo schema di bilancio previsionale, che ora proseguirà l’iter istituzionale in Assemblea Capitolina. Lo schema di bilancio è stato approvato in un quadro di grave diminuzione delle risorse disponibili e di forte aumento dei costi delle materie prime e dell’energia. In particolare, pesano i 200 milioni in meno di imposte sugli immobili a causa della sentenza della Corte Costituzionale che ha esteso lo sgravio per la prima casa; i circa 60 milioni di entrate Irpef in meno a causa dei perduranti effetti della crisi economica successiva al Covid; gli 80 milioni ancora da recuperare rispetto agli anni pre-Covid di imposte legate al turismo. Sul fronte dell’incremento delle spese, invece, il bilancio sconta gli effetti dell’aumento, pari a circa 50 milioni di euro, dei costi energetici. Tutto questo in un quadro in cui i contributi addizionali statali ammontano a soli 25 milioni di euro per Roma Capitale.

Il raggiungimento dell’equilibrio dei conti relativo al prossimo anno è quindi possibile solo grazie a entrate straordinarie: fondamentale un emendamento alla Legge di Bilancio 2023 che consente a Roma Capitale di posticipare al triennio 2024-2026 il versamento di metà del contributo che il Comune è tenuto a versare per il prossimo anno alla Gestione Commissariale (100 milioni su 200).

Nel corso del 2023 potranno essere raccolti i primi frutti dello sforzo di efficientamento e riorganizzazione del settore delle entrate, attraverso interventi sulla digitalizzazione della riscossione, la riforma della riscossione della TARI, la sottoscrizione del protocollo di intesa con la Guardia di Finanza e l’Agenzia delle Entrate, le iniziative di tax compliance, la riorganizzazione di Aequa Roma.

Lo schema di bilancio consente di garantire i servizi essenziali per cittadine e cittadini per l’anno 2023. Conferma, in particolare, la grande attenzione al settore sociale e quella ai servizi di prossimità garantiti dai Municipi.

Il documento approvato rappresenta un punto di partenza per aprire un “Tavolo per Roma” con il Governo, finalizzato ad affrontare la cronica situazione di sottofinanziamento di Roma Capitale.

Pubblicità elettorale Regionali 2023

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti