Grazie a Mosaico Verde nascono nuovi polmoni verdi in Italia

A Roma il Parco delle Valli ne è un bel esempio
M.T.R. - 7 Novembre 2019

Dopo più di un anno dalla presentazione di Mosaico Verde, campagna di rimboschimento nazionale a cura di AzzeroCo2 e Legambiente, durante la manifestazione Ecomondo 2019, sono stati presentati i risultati della cooperazione tra enti pubblici e aziende.

280 mila nuovi alberi riqualificheranno 170 ettari di aree urbane, parchi nazionali e regionali, proprietà comunali in un progetto condiviso di gestione sostenibile del patrimonio verde pubblico.

“La Campagna Mosaico Verde si presenta come un’ottima opportunità per le amministrazioni locali che possono incrementare il loro patrimonio di verde pubblico e per le aziende che stanno adottando nuovi modelli di sviluppo sostenibile. – Così dichiara Antonio Nicoletti, responsabile Aree Protette Legambiente – Ad oggi, infatti, molti comuni e tante imprese si mostrano realmente più sensibili nei confronti della tematica ambientale attraverso iniziative di piantumazione di spazi verdi urbani e di policy aziendali volte alla riduzione dell’impatto delle loro attività sull’ambiente e il territorio”.

Con l’adesione a Mosaico Verde, comuni e aziende, contribuiscono in modo proattivo alla riqualificazione di spazi verdi già esistenti o a realizzare nuove aree urbane, migliorandone la fruibilità.

Un anno e mezzo fa si è fissato l’obiettivo di piantare 300.000 alberi e tutelare 30.000 ettari di boschi esistenti in Italia, ad oggi lo scopo è quasi raggiunto, Mosaico Verde si conferma un solido ponte tra le esigenze degli enti pubblici e quelle delle aziende.
Attraverso gli investimenti in progetti di sostenibilità ambientale le imprese possono realizzare nuove aree verdi o recuperare aree boschive abbandonate in uno o più Comuni o Enti Parco aderenti alla campagna, che non hanno risorse sufficienti per incrementare le aree verdi e riqualificare quelle esistenti.

L’interesse a Mosaico Verde non coinvolge esclusivamente le aziende ma, anche le pubbliche amministrazioni e gli enti parco. Le adesioni crescono di mese in mese, ad oggi si contano 85, tra Comuni ed Enti parco interessati al progetto. Tra questi 60 hanno già aderito e 25 sono in fase di adesione, per una superficie complessiva messa a disposizione pari a 144 ettari, 89 dei quali già piantati grazie al contributo delle aziende.

Questa campagna ha dato i suoi frutti anche all’interno del nostro territorio, nel Parco delle Valli a Roma la riforestazione ha interessato diverse aree: sono stati messi a dimora 650 alberi, tra i quali il carpino bianco, l’acero campestre, l’olmo, l’orniello, l’albero di Giuda e il lecco. Questi, non solo daranno nuovo ossigeno alla città, ma renderanno più piacevoli le passeggiate in questa bellissima area verde.

M.T.R.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti