Green pass, dal 6 dicembre controlli anche su bus e metro

Per salire su bus, tram, metro e treni regionali serve la certificazione base
Redazione - 5 Dicembre 2021

Dal 6 dicembre, con l’avvio del “Super Green Pass” scattano i controlli anche a bordo dei mezzi pubblici.

Per salire su bus, tram, metro e treni regionali serve la certificazione base, ovvero quella che si ottiene anche con un tampone negativo.

La validità è di 48 ore se il tampone è quello rapido; 72 ore se è quello molecolare. Da ricordare, inoltre, che il green pass è necessario dai 12 anni in poi.

Polizia, Carabinieri e Polizia Locale, d’intesa con le aziende del trasporto pubblico che operano sul territorio, saranno impegnati nelle attività di verifica, a campione, sul possesso del certificato verde tra i passeggeri di bus e metro, con controlli anche alle fermate e ai capolinea.

I controlli dei vigili scatteranno in particolare ai capolinea e alle fermate bus e si alterneranno verifiche in forma statica con altre eseguite da squadre “itineranti”.

Per quanto riguarda Polizia e Carabinieri, saranno destinate ai controlli per il green pass dei passeggeri quote di personale provenienti da tutti i commissariati e dalle compagnie presenti sul territorio.

I controlli verranno effettuati durante l’intera giornata e si concentreranno a terra nelle fermate delle tre linee della metropolitana.

Adotta Abitare A

Saranno interessate anche le linee ferroviarie Roma-Nord e Roma-Lido. Sotto la lente, nelle ore di punta, ci saranno soprattutto gli snodi abitualmente più affollati: Termini, Tiburtina, Anagnina e Flaminio.

In base al decreto sul green pass, in vigore dal 6 dicembre al 15 gennaio, anche il personale delle aziende dei trasporti è autorizzato a fare verifiche quindi a controllare se il passeggero è in regola.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti