Hunger Run 2012: più di 3000 podisti sulle strade di Roma

Anche il Sindaco Alemanno a salutare i podisti
di Aldo Zaino - 22 Ottobre 2012

Il 21 ottobre 2012 in una domenica assolata, tipica delle “ottobrate romane “ si è svolta la Hunger Run 2012 organizzata dal Gruppo Sportivo Bancari Romani, in collaborazione con FAO, IFAD, WFP, Bioversity international e molte altre agenzie del polo agroalimentare che hanno sede a Roma, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica, attraverso lo sport, verso il problema della mal nutrizione e raccogliere fondi per diversi progetti di aiuto in Africa.

La Hunger Run 2012 ha raccolto l’eredità della Run For Food, una manifestazione sportiva che per sette edizioni è stata l’anello di congiunzione importante tra il mondo dello Sport e il problema della fame nel Mondo

Il segnale di partenza alla Hunger Run 2012 è stato dato dal Sindaco di Roma Capitale Gianni Alemanno, alle ore 10.00 da viale delle Terme di Caracalla. Circa 3000 gli atleti alla partenza fra i concorrenti della competitiva di 10 km e della non competitiva di 5 km. I partecipanti hanno corso lungo le strade più importanti e belle di Roma, sfiorando il Circo Massimo, la Bocca della Verità Piazza Venezia, la splendida via dei Fori Imperiali, dove stavano iniziando le numerose attività dell’SPQR Sport Day, per indirizzarsi poi verso il Colosseo e per finire nella pista dello stadio Sandro Martellini alle Terme di Caracalla, punto d’arrivo della corsa.

Al traguardo, fra gli uomini ha vinto Daniele Troia della Running Club Futura che ha tagliato il traguardo in 00:32:54. Al secondo posto con 00:33:37 si è piazzato Robin Trapletti dell’LBM Sport Team. Il terzo posto è andato all’inglese Gavin Jones Reti Runnig Footworks (00:35:31)

Nel campo femminile dominio della splendida Eleonora Bazzoni della Running Club Futura con 00:36:37. Al secondo posto si è classificata Lavinia Bonessio (00:39:58) il terzo posto è andato a Gloria Arena (00:39:12).

Le premiazioni sono state eseguite subito dopo la fine della gara sempre nello stadio Nando Martellini.

I fondi raccolti saranno destinati all’aiuto di diversi progetti in Kenya dove le agenzie del polo agroalimentare di Roma stanno assistendo la popolazione a superare gli innumerevoli problemi dovuti alla forte siccità e alla scarsità del raccolto agricolo. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti