I carabinieri bloccano raduno di auto truccate nei pressi del Centro commerciale Anagnina

Nel blitz di venerdì 24 notte: 9 veicoli sequestrati, 50 controllati e un totale di 4.000 euro di multe
di Dario Solarino - 29 Luglio 2009

Sono stati i carabinieri di Ciampino a compiere le operazioni per bloccare l’ennesimo raduno di auto modificate, nell’area del centro commerciale Anagnina, a via Torre di Mezzavia, nella notte di venerdì 24 luglio.

Le pattuglie dei carabinieri hanno formato dei posti di blocco lungo le vie d’accesso al centro commerciale; al termine delle operazioni di controllo il bilancio è di 91 persone controllate, di cui 2 trovate in possesso di hashish, 50 veicoli controllati, di cui 9 messi sotto sequestro, per un totale di 4.000 euro di contravvenzioni.

Le operazioni di controllo hanno l’obiettivo di “prevenire gare di velocità e impedire il troppo frastuono”, considerato che questi incontri sono soprattutto una sorta di gara acustica, dove ci si sfida per l’impianto stereo più potente.

Il fermo amministrativo che è stato disposto per i veicoli prevede un nuovo collaudo di questi, che dovrà essere fissato dalla Motorizzazione civile, e inoltre il ritiro delle carte di circolazione, visto che le auto hanno subìto delle alterazioni, sia nella carrozzeria, che nella meccanica.

A questi raduni, che in passato si sono svolti all’Obelisco dell’Eur e sotto il tunnel di Castel Gandolfo, partecipano per lo più uomini, fra i 30 e i 40 anni, la maggior parte dei quali arriva nel luogo prestabilito, quasi sempre parcheggi o grandi spiazzi, con la propria auto modificata, spesso Bmw, Alfa Romeo, Audi, o Fiat Punto, vistosamente alterate nella forma e nel colore.

Oggi il fenomeno più evidente di questi raduni è quello del “tuning”, letteralmente tradotto con “mettere a punto”, e che consiste nel modificare la propria auto, in modo da personalizzarla e di renderla più potente e più veloce.

Molto spesso infatti questi veicoli sono riconoscibili dal fatto di avere: vetri oscurati, pneumatici e cerchioni di dimensioni diverse, fari di colore blu o verde, e marmitte alterate.

Noi di abitarearoma del tuning ce ne eravamo già occupati nel 2006 e neanche a farlo di proposito eravamo stati sempre nella stessa zona.

Adotta Abitare A

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti