I Comitati rifiuti del Lazio insieme contro il piano regionale

Si oppongono alla gestione basata su discariche e inceneritori
riceviamo e pubblichiamo - 15 Maggio 2012

Il 14 maggio 2012 si sono riuniti i comitati, le associazioni e i coordinamenti che da tempo si occupano della questione dei rifiuti nel Lazio. La riunione è nata dal comune obiettivo di rispondere in modo unitario all’attuale politica dei rifiuti che nel Lazio si basa esclusivamente sul sistema delle discariche e degli inceneritori.
I comitati riuniti hanno deciso di costituire un luogo di confronto unitario permanente per decidere obiettivi, proposte e soluzioni. Obiettivo posto e condiviso è di arrivare alla costituzione di un unico soggetto rappresentativo per avere uno strumento più rappresentativo ed efficace che ponga al centro della protesta la partenza immediata della raccolta differenziata porta a porta in tutto il Lazio partendo dal Comune di Roma.
E’ stato deciso di chiedere un incontro unitario al Ministro Clini per presentare formalmente la nostra piattaforma sulla gestione dei rifiuti nel Lazio.
Gli intervenuti hanno, infine, deciso di indire per il giorno 19 maggio una manifestazione unitaria che si svolgerà contemporaneamente in tutti i siti interessati in modo da dare un primo concreto grande segnale a tutte le Istituzioni e che vedrà un secondo momento di lotta il 26 maggio per poi proseguire fino al raggiungimento degli obiettivi fissati.

SI alla differenziata porta a porta
NO agli inceneritori
NO alle discariche

I Comitati rifiuti del Lazio


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti