III Municipio, Caudo: “Anche le materne, le primarie e le secondarie hanno aperto in serenità”

Redazione - 14 Settembre 2020

“Dopo gli asili nido oggi anche le materne, le primarie e le secondarie hanno aperto in serenità. I più felici e sereni sono gli studenti che ritrovavano i loro compagni, le insegnanti e tutta la comunità scolastica. Nel saluto che ho portato alla scuola l’IC Montessori, plesso Monteruggero, al Tufello, ho consegnato tre parole: felicità, serenità e responsabilità. Felicità di vivere insieme ai compagni, serenità nell’avvicinarsi alla nuova scuola in tempo di Covid e responsabilità che vuol dire rispetto di tutte le regole del distanziamento fisico. Dopo 193 giorni il ritorno a scuola in serenità è un momento fondamentale per tutto il paese e nel nostro Municipio da mesi lavoriamo per questo obiettivo. Così, nel nostro quadrante tutte le scuole oggi sono state riaperte. Non solo, siamo anche riusciti in pochissimo tempo e con pochi fondi ad ottenere 50 aule in più, a installare 40 gazebo e a ricostruire 27 tramezzi. Tutte migliorie che resteranno e di cui i nostri istituti potranno beneficiare anche in futuro. Un grande lavoro con la collaborazione di tutti, un successo che è merito di sacrifici e di impegno profusi da tutti. Certamente non basta, ma è la misura di quanto si cerchi di trovare soluzioni tempestive in un’ottica di più ampio respiro e non (solo) emergenziale”.

“Un ragazzo di terza media mi ha detto di essere contento ma di aver trovato una scuola che non sente sua. Si riferiva ai controlli, agli accessi regolamentati, alla piccola burocrazia che rallenta la corsa all’entrata. È vero: è una scuola diversa ma in cui si può tornare a fare comunità scolastica e ad uscire dalla propria stanza. Bisogna ancora lavorare e perfezionare tutto ma la cosa importante è la felicità dei ragazzi, la serenità dei genitori e delle maestre e il senso di responsabilità che tiene tutti insieme. Da oggi si riparte. Finalmente. Si riparte perché è dalla scuola che si edifica tutto. La scuola è uno dei nodi centrali del nostro paese, forse il più importante. È da qui che si cominciano a costruire società solide e strutturate in grado di offrire le medesime possibilità a tutti e tutte. E’ nella crisi che bisogna investire. La scuola merita risorse e attenzioni come mai prima. Ricominciamo da qui”.

Queste le parole di Giovanni Caudo, Presidente del Municipio Roma III, in una nota.

Farmacia Federico consegna medicine

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti