Farmacia Federico consegna medicine

Il 28 gennaio, “Venti anni di Cervelletta, un Antico Futuro”

Dibattito online per riaprire  il Casale Storico
Antonio Barcella - 23 Gennaio 2021

Il 27 gennaio 2001 il Casale della Cervelletta viene annesso al Patrimonio del Comune di Roma. Una data storica per i cittadini di questo territorio che, grazie alla pressione sulle istituzioni, riuscirono a strappare questo monumento e il suo parco alla speculazione edilizia. Venti anni sono passati da allora ma ancora non c’è un progetto di valorizzazione (sociale, culturale, economico) per questo bene collettivo dal valore immenso ma ingombrante per la costosa manutenzione che si dovrebbe approntare.

 

Vogliamo evitare polemiche e vedere il bicchiere mezzo pieno, perché negli ultimi tempi ci sono stati segnali di una maggiore attenzione verso il “Colosseo di Roma Est”. Grazie alla Presidente della Commissione Cultura di Roma Capitale, con la collaborazione del Coordinamento Uniti per la Cervelletta e di altre associazioni territoriali, sono stati riesumati alcuni progetti già approvati ma mai andati in esecuzione. Al momento, è stata quasi ultimata la prima fase di messa in sicurezza della Torre medievale  e si sta procedendo ad un nuovo step del progetto che prevede la sistemazione del tetto del casale gentilizio e di alcune gronde. Ma quello che i cittadini aspettano maggiormente è l’avvio della terza fase in cui saranno approntate le opere necessarie alla riapertura del Casale e la restituzione alla comunità. Ma quest’ ultima parte è ancora tutta da studiare e concordare con le istituzioni per una presa in carico e puntuali impegni; un tavolo di lavoro tra le istituzioni (Governo, Regione ,Comune) è  fortemente  auspicabile e da sempre sollecitato dai cittadini.

Le associazioni territoriali avevano progettato di festeggiare il ventennale dell’annessione della Cervelletta al patrimonio di Roma Capitale con un evento che avrebbe dovuto coinvolgere i territori ma non avevano fatto i conti con la crisi pandemica e le limitazioni imposte dal governo per gli eventi sociali. Per questo, è stato necessario spostare l’evento a livello virtuale. L’obiettivo minimo che ci si attende da questo incontro è l’impegno alla riapertura parziale del Casale (la parte in  sicurezza) e la promozione di un bando di idee per la destinazione del manufatto ad attività culturali che possano valorizzare il territorio. Proposte interessanti ci sono già e con l’aiuto del FAI potrebbero essere messe in esecuzione in breve tempo. Ma questa è solo un’anticipazione sui temi che emergeranno nel dibattito.

Per questo motivo il Coordinamento Uniti per la Cervelletta, l’associazione Vivere a Colli Aniene, l’Associazione Università Popolare Michele Testa e l’Agenzia di Quartiere Tor Sapienza annunciano l’incontro on-line “Venti anni di Cervelletta, un Antico Futuro” per il 28 gennaio alle ore 17,30. Le fasi del dibattito potranno essere seguite attraverso la diretta Facebook che apriremo a chiunque ha a cuore il destino del Casale e del suo Parco. E se qualcuno vorrà intervenire nel dibattito potrà farlo nel corso della diretta inserendo i suoi commenti oppure richiedere l’accesso alla riunione con una email inviata all’indirizzo coordinamentocervelletta@gmail.com .

Sono invitati all’incontro:

Virginia Raggi – Sindaco di Roma
Laura Fiorini – Assessora all’Ambiente di Roma Capitale
Eleonora Guadagno – Presidente della VI Commissione Cultura di Roma Capitale
Pino Battaglia – Segr. Partic. Ministro Beni Culturali
Vito Consoli – Direzione Generale Parchi ed Aree Protette
Marina Clarelli – Sovrintendenza Comune di Roma
Maurizio Gubbiotti – Presidente di Roma Natura


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti