Il Campidoglio per il rilancio dei piccoli esercizi di vicinato

Pubblicato l'avviso per la selezione di piattaforme e-commerce
Redazione - 14 Maggio 2020

Rilanciare i piccoli esercizi di vicinato, incrementando le vendite nel rispetto delle vigenti norme sanitarie: è lo scopo dell’avviso pubblicato da Roma Capitale per la selezione di piattaforme web che aggreghino l’offerta cittadina di commercianti e artigiani, da far confluire nella sezione RomaAiutaRoma del portale istituzionale.

Possono partecipare gli enti no-profit, le associazioni datoriali e le start-up o pmi innovative, iscritte nel corrispondente Registro Imprese, ma anche le associazioni il cui servizio clienti parli italiano e abbia preferibilmente sede a Roma o nelle sue vicinanze, per una migliore cura e assistenza nel processo di avvio dei negozi online.

“La dimensione web deve essere usata nelle sue potenzialità, come spinta al business, soprattutto per i negozi di vicinato che hanno necessità di supporto sull’e-commerce. In tal senso, saranno privilegiate le piattaforme con migliore usabilità e struttura dei dati e che, ad esempio, consentiranno ricerche di prodotti facilitate e rapide, informazioni di prossimità tramite geo-localizzazione, tipologia di merce e consegna”, spiega Carlo Cafarotti, assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro.

“Aiutiamo i nostri commercianti a ripartire con una vetrina virtuale dedicata, che consenta ai cittadini di visionare i prodotti da casa per poi comprare online in tutta sicurezza, con possibilità di recapito a domicilio. La soluzione dell’e-commerce è utile sia per rilanciare le vendite, che risentono di chiusure e accessi limitati alle attività autorizzate all’apertura, sia per decongestionare  le file davanti ai negozi, a garanzia di un contenimento del rischio di contagio”, dichiara la sindaca Virginia Raggi.

I criteri di valutazione delle proposte

Questi i criteri di valutazione delle proposte: raggiungibilità e visibilità della piattaforma attraverso differenti sistemi operativi e dispositivi, facilità d’uso, tipo di registrazione richiesta all’utenza, modalità di generazione e visualizzazione dei negozi online, tipologia di ricerche effettuabili, inoltro dell’ordine d’acquisto, modalità di pagamento, consegna merci e gestione reclami, sicurezza legale e protocolli utilizzati per garantire le transazioni.

La richiesta di adesione dovrà essere trasmessa – entro 15 giorni dal giorno successivo alla pubblicazione dell’avviso – al Dipartimento Sviluppo Economico e Attività Produttive di Roma Capitale all’indirizzo PEC protocollo.attivitaproduttive@pec.comune.roma.it, all’attenzione dell’Ufficio di Scopo “Progettazione e Innovazione Economica Urbana”.

Le realtà selezionate saranno invitate a presentare le rispettive piattaforme, nel corso di un workshop online organizzato dall’Assessorato Sviluppo Economico di Roma Capitale, secondo modalità che saranno successivamente comunicate.

Per tutti i dettagli relativi alla compilazione della domanda e ai dati richiesti ai partecipanti, si rimanda all’avviso pubblicato


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti