Giano abbigliamento sportivo

Il Consiglio dell’Istituto Comprensivo Alberto Manzi a proposito degli accorpamenti nelle scuole del VI

Riceviamo e pubblichiamo - 8 Novembre 2011

 Il Consiglio d’Istituto dell’I.C.“Alberto Manzi”, sentito il parere del Collegio Docenti, preso atto della Delibera Prot. n. 62268, del 19.10.2011, pur non condividendo la politica dei tagli che ha ispirato le recenti delibere in materia di dimensionamento delle scuole del VI Municipio, esprime il proprio apprezzamento per la decisione avanzata in merito all’accorpamento delle Istituzioni scolastiche del territorio, per le seguenti motivazioni:

– l’impianto proposto risponde a criteri di equità e di rispetto della realtà del territorio;
– la riorganizzazione tiene conto dell’identità delle singole scuole, della loro storia e consente la continuità del progetto educativo avviato e consolidato.

Relativamente alla scuola Manzi, essa ha rappresentato un punto di riferimento per generazioni, si è caratterizzata per un’offerta formativa attenta alla complessità dei bisogni emersa nel corso degli anni, e di conseguenza ha fatto fronte in modo efficace alle sfide educative che si sono di volta in volta presentate. Altresì negli ultimi anni in un lavoro di continuità tra vecchia e nuova dirigenza, l’ Istituto Comprensivo Manzi ha registrato una progressiva crescita anche quantitativa (pari al 25 % della popolazione scolastica) che ha confermato il rapporto storico tra scuola e territorio. In virtù dell’esperienza acquisita nella continuità tra i due ordini scolastici, come Istituto comprensivo, la scuola Manzi ha implementato le modalità di collaborazione e di lavoro in verticale con le altre realtà educative operanti nella zona in particolare con la scuola “E. Toti”.

Altre soluzioni avrebbero potuto alterare gli equilibri che il piano di dimensionamento ha invece rispettato.

Il Consiglio dell’Istituto Comprensivo Alberto Manzi


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti