Il degrado di Roma in un sondaggio

Scarsi i controllori sui mezzi pubblici, pessimo il manto stradale e la pulizia di aiuole, vie e marciapiedi
di Claudia Tifi - 16 Marzo 2007

Il blog Il degrado di Roma ha lanciato un questionario sul grado di soddisfazione dei servizi nella Capitale “Vota il servizio”. In circa 30 giorni hanno risposto un centinaio di internauti e dal 12 marzo 2007 i risultati sono pubblicati sul blog.

Nella top ten del degrado di Roma il 90% delle risposte indicano che la vergogna della Capitale è l’assenza di controlli ispettivi sui mezzi pubblici (situazione confermata anche dal presidente dell’Ama che rivela in una intervista a Il Messaggero del 16 febbraio 2007 che ogni giorno non vengono pagati 150 mila biglietti!), per l’87% è il pessimo stato del manto stradale e per l’80% è la scarsa pulizia di aiuole, giardini, vie e marciapiedi.

Sorpresa per l’Ama: è positiva, almeno per la metà del campione, l’accuratezza e la frequenza nello svuotare i cassonetti, anche se poi la vera “mondezza” è fuori, alla vista di tutti.

Altra nota dolente sono: il problema di spostarsi nel traffico (90%) e quelli di trovare il parcheggio.

Il Comune non fa abbastanza per impedire il tacchinaggio e le scritture sui muri, segnalato dal 90%. Più dell’84% si lamenta dei rom, dei venditori abusivi e dei dormitori pubblici.

Per quanto riguarda la sicurezza il 56% non si sente affatto sicuro a girare per Roma; di contro il 44% gira tranquillamente per le vie della città.
Fenomeno preoccupante è che la stragrande maggioranza ritenga che la situazione di degrado nella Capitale sia molto peggiorata rispetto a 10-15 anni fa. “Già da Rutelli una Roma sempre più in declino” si legge tra i commenti liberi che era possibile aggiungere.

Se si desidera conoscere i risultati del sondaggio nei dettagli, si può entrare nel blog di Laura, la dottoressa in scienze Statistiche che se n’è occupata:  www.degradodiroma.wordpress.com.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti