Al Mamiani via la dicitura padre e madre, spazio a genitore 1 e genitore 2

Polemiche sulla decisione della preside dell'istituto di introdurre il genere neutro
La Redazione - 14 Novembre 2013

Rivoluzione al liceo classico Mamiani di Roma. Via la dicitura “padre” e “madre” sul libretto delle giustificazioni degli alunni e spazio al più generico ‘genitore 1’ e ‘genitore 2’. La preside dello storico istituto Tiziana Sallusti ha deciso di seguire l’esempio del Veneto e dell’Emilia Romagna, che utilizzano il genere neutro per i moduli d’iscrizione, suscitando polemiche nel mondo politico e non solo.

Ma la dirigente scolastica non intende abbandonare la causa, affermando: “Non c’è alcun intento di svilire la famiglia, anzi l’iniziativa è motivata proprio da un grande rispetto per tutti i tipi di famiglie. Non parlo solo di quelle con genitori dello stesso sesso, ma dei moltissimi alunni con genitori separati o divorziati. C’è chi ha un nuovo compagno che si occupa del ragazzo come un padre o una madre. Per non parlare degli studenti orfani. I politici dovrebbero occuparsi di fare politiche davvero a sostegno della famiglia”.

Genitore-1-e-2-Liceo-Mamiani-2-420x244Pronto a scagliarsi contro la scelta del liceo romano l’ex sindaco Gianni Alemanno, che ha dichiarato: “Purtroppo le cattive mode attecchiscono più velocemente delle altre. Da quando il ministro Kyenge ha proposto di sostituire la definizione di padre e madre con genitore 1 e genitore 2 questa suggestione negativa sta circolando negli ambienti progressisti e fa tendenza tra tutti i dirigenti che vogliono rappresentarsi come ‘illuminati’ trasgressori della tradizione. Mi auguro che il Provveditorato agli studi – conclude Alemanno -intervenga immediatamente per correggere questa assurda iniziativa riportandola dentro l’alveo della Costituzione”.

A sostenere la preside invece Fabrizio Marrazzo, portavoce di Gay Center. “È una decisione molto positiva e va nella direzione giusta – afferma Marrazzo – anche per non discriminare i genitori gay e lesbiche. Speriamo diventi una regola a livello nazionale e serva per lottare contro le discriminazioni verso tutte quelle forme di famiglia che esistono nella società”.

Al momento la novità sembra non aver generato alcuno scandalo tra genitori e studenti. «Per noi non è stato un grande cambiamento – fanno sapere gli alunni del Mamiani – i genitori neppure se ne sono accorti quando sono andati in segreteria a ritirare il nuovo libretto. E poi molte volte il campo ‘genitore 2’ viene usato dagli studenti che hanno raggiunto la maggiore età”.


Commenti

  Commenti: 1


  1. Dove sta lo scandalo?Sui libretti di giustificazione delle scuole non è scritto il padre-la madre, controllate, ma il genitore o chi ne fa le veci.
    Quindi polemica inutile su 1° genitore e 2° genitore così è scritto sul libretto del Mamiani.

Commenti