“Il Manager della Formazione” di Andrea Pizzicaroli

Mercoledì 7 novembre 2012 nella sala Impastato di Palazzo Valentini
Enzo Luciani - 24 Ottobre 2012

“Ho voluto evidenziare il ruolo strategico della formazione, teso ad aumentare il vantaggio competitivo di chi vuole immettersi nel mercato del lavoro”. Con queste parole Andrea Pizzicaroli, giovane manager e presidente dell’Istituto Europeo Terzo Millennio, descrive il suo libro ‘Il manager della formazione – Il lavoro che migliora se stessi e gli altri’ edito da Il sole24ore.

Il testo sarà presentato mercoledì 7 novembre 2012, alle ore 17:30, presso la sala Impastato di Palazzo Valentini, sede della Provincia di Roma, in via IV novembre 119/a. Il dibattito sarà moderato dall’assessore alle Relazioni Istituzionali e Affari Sociali della Provincia di Roma, Claudio Cecchini, e sarà introdotto dall’editorialista de Il sole24ore Stefano Folli. Interverranno Giovanni Marchetta, national manager Banca Mediolanum, Vita Livia Bradascio, Relazioni Istituzionali-Sales Manager WIIT, Ugo Onorati, presidente Commissione Bilancio della Provincia di Roma, Michele Petrucci, presidente ASAP – Ente di formazione della Regione Lazio.

“Il testo, come si evince dal titolo, è uno strumento utile ed efficace per chiunque abbia intenzione di operare nel settore della formazione – aggiunge Andrea Pizzicaroli -. Ho voluto fortemente scrivere un manuale pratico anche per coloro i quali intendono divenire imprenditori dando vita ad una società di formazione, oppure liberi professionisti costruendo la propria professione e divenendo formatori”.

Il libro si rivolge ai laureati nelle discipline umanistiche, integrando l’approfondimento avvenuto attraverso eventuali master post laurea, intenzionate a lavorare nell’area dello sviluppo delle risorse umane per enti pubblici, enti locali ed aziende private. Il testo si rivolge anche a funzionari, quadri e dirigenti che desiderano attivare corsi nel proprio ufficio, permettendo loro di muoversi in maniera dinamica nel settore e fornendo strumenti utili ed efficaci.

Nel testo vengono descritte le modalità utili per divenire formatore. Un capitolo dà spazio ad alcuni manager di società di formazione registrandone le opinioni e descrivendone le esperienze. Segue un capitolo che elenca e descrive le opportunità di accesso ai fondi per la formazione: fondi interprofessionali, fondi di enti pubblici e di aziende private. Ampio spazio, infine, è dedicato alla diffusione delle attività formative già realizzate e che hanno riscosso successo raggiungendo importanti traguardi in termini di crescita e soddisfazione per le persone coinvolte.

Tra i soggetti coinvolti nel libro, il ministero delle Politiche Agricole e forestali, la Scuola Superiore del ministero dell’Interno, l’Arma dei Carabinieri, Enea, Ispra, Regione Lazio, Isfol, Enaip, Asap, Scuola Superiore Umbra, Ceida, Albafor, Federmanager Academy, IBL Banca, Api petroli, Acn, Kpmg, Paracelso, Elea, Cfc, Aicom, Studionet e, la presidenza del Consiglio della Regione Lazio.
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti