Il Parco Aldo Tozzetti torna di nuovo a splendere

“Gli amici del Parco Tozzetti” sono tornati al lavoro ridando decoro a quello che era diventato di nuovo un parco abbandonato
Redazione - 17 Maggio 2020

Dopo due mesi di inattività forzata a causa del Covid-19, che ci ha visto tutti relegati in casa, finalmente il 4 maggio i volontari denominati “Gli amici del Parco Tozzetti” sono tornati al lavoro ridando decoro a quello che era diventato di nuovo un parco abbandonato.

Grazie al loro instancabile ed inestimabile lavoro, sono state di nuovo rasate le erbacce che avevanoreso impraticabile l’accesso al parco.

“Tutto questo – affermano ‘Gli amici del Parco Tozzetti’ – grazie anche alla generosità degli abitanti della zona che, con dei contributi volontari, dimostrano occasionalmente la loro gratitudine con delle piccole offerte economiche.

“Per chi volesse – aggiungono – contribuire al mantenimento del verde, per comodità di alcuni è stata attivata una carta prepagata delle Poste Italiane con cui poter effettuare delle donazioni utilizzando il codice IBAN: IT48A3608105138219293119300 intestata a De Santis Giacomo”.

Il Giardino Aldo Tozzetti

Realizzato dalla Società Plauto in concessione per il Comune di Roma, è un parco pubblico di tre ettari sopra due parcheggi interrati privati.

La costruzione di due parcheggi interrati ha fornito l’occasione per la creazione di un parco pubblico di cui si sentiva molto l’esigenza anche per il motivo che altrimenti era assente qualsiasi spazio rappresentativo.

Come si vede bene dal satellite (Google), ma anche da terra, l’identità del parco è legata a due segni essenziali a scala del quartiere, sono due passeggiate con la forma di due parabole perfette che portano il pubblico dai due lati estremi in profondità verso il centro del parco.
Sono viali alberati che immettono nel luogo una forte tensione, avvicinandosi ma non toccandosi generano al centro lo spazio di una piazza.
Gli areatori del parcheggio diventano terrazze in legno dove prendere il sole, i lampioni sono a gruppi, caratterizzati da foglie bianche che riflettono la luce.

Lo spazio verde è intitolato ad Aldo Tozzetti è nato a Greve in Chianti, Firenze, nel 1921, Deceduto a Roma nel 1997.

Partigiano, dirigente del Pci, oltre che fondatore e segretario generale del Sunia (Sindacato unitario nazionale inquilini e assegnatari), consigliere comunale capitolino dal 1962 e deputato al Parlamento per due legislature (la VII e l’VIII) dal 1976 al 1983,

Tozzetti fu soprattutto uomo battagliero e sempre vicino ai bisogni della gente, fu uno dcei principali protagonisti dcella lotta per il diritto alla casa a Roma e in Italia.

È autore del libro La casa e non solo: lotte popolari a Roma e in Italia dal dopoguerra a oggi, Roma, Editori riuniti, 1989.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti