Il Pd del VIII municipio contro la decisione della Casa dei Teatri

Cremonesi: "Il bando è scandaloso! Se necessario, faremo ricorso"
Enzo Luciani - 22 Dicembre 2012

"Dopo l’uscita del bando relativo ai teatri di Tor Bella Monaca e Quarticciolo nessuno si è più occupato della questione. Il Pd del Municipio VIII si è così trovato costretto ad indire, in tempi strettissimi date le festività natalizie, un’assemblea pubblica per dialogare con le associazioni culturali locali e tutti i cittadini interessati alla vicenda".

Questo quanto dichiarato dal vicepresidente Pd della commissione cultura in Municipio VIII, Fabrizio Cremonesi, all’indomani della convocazione dell’assemblea pubblica svoltasi presso l’aula consiliare, alla presenza del vicepresidente Pd in Municipio VIII, Felice Sinistri, del vicepresidente della commissione cultura in Campidoglio, Giulio Pelonzi, del consigliere comunale e membro della commissione cultura Pd, Dario Nanni, e di Pierluigi Regoli in rappresentanza del Pd romano. Erano presenti circa 20 associazioni culturali locali e gli occupanti del Teatro Valle.

"Questo bando presenta almeno due limiti molto importanti – continua Cremonesi -. Prima di tutto, la sua pubblicazione a stagione aperta produrrà una sospensione, se non addirittura un blocco, dell’ attuale programmazione o, nella migliore delle ipotesi, una deroga di due-tre mesi che non avrà alcun filo conduttore culturale e programmatico. In secondo luogo, il bando prevede l’assegnazione dei teatri di Tor Bella Monaca e Quarticciolo a chi riesce a spendere di meno rispetto alle previsioni. Come a dire che si va al ‘massimo ribasso’ sulla cultura! Questo è uno scandalo che il Pd del Municipio VIII denuncia ad alta voce e con tutta la forza che possiede. Anzichè sostenere azioni di riqualificazione culturale in zone già sofferenti come le periferie romane, continuare ancora a pensare che ‘di cultura non si mangia’ fa rabbrividire!"

"Il Pd locale si fa carico – conclude Cremonesi – ove ci sia la necessità e qualora le associazioni culturali locali lo richiedessero, di sostenere azioni di ricorso se i vincitori del suddetto bando non presenteranno progetti che si ritengano soddisfacenti. Allo stesso tempo, il Partito democratico chiede a tutte le associazioni locali e a tutti coloro che amano la cultura in generale e il teatro di Tor Bella Monaca in particolare, di unirsi per sostenere un progetto da proporre, poichè senza una risposta al bando, lo stesso non è impugnabile".

Durante l’assemblea è emerso che il Partito democratico del Municipio VIII respinge ogni possibile azione di occupazione del teatro di Tor Bella Monaca, in quanto tale azione metterebbe a rischio i posti di lavoro che vanno, sempre e comunque, tutelati.
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti