Il Presidente del Municipio Roma 5 Caradonna solidale con gli studenti

In Italia ci vuole una scuola più qualificata, efficiente, moderna con al centro gli studenti e il loro futuro
Riceviamo e pubblichiamo - 29 Ottobre 2008

Vorrei testimoniare la piena adesione e solidarietà alle tante manifestazioni spontanee e pacifiche che in queste ore sfilano in tutto il paese dopo l’approvazione al Senato del decreto Gelmini.

I Governo sta manifestando ostilità nei confronti dei giovani e delle loro aspettative
Sono convinto che affrontare e risolvere i problemi che riguardano i giovani e la scuola, significa finalmente gettare le basi per una crescita del paese che passa dallo studio, per uno sviluppo sostenibile e il diritto alla legalità.
Un Paese cresce se ha un buon sistema formativo e una scuola pubblica di qualità.

Il Ministro Gelmini e Tremonti guardano all’ istruzione e alla conoscenza come una spesa e non come un investimento, umiliano i docenti, lasciano al degrado gli edifici scolastici tagliando i fondi per le ristrutturazioni.

Prova ne sono le scarse risorse che questo municipio ha a disposizione per gli edifici scolastici del territorio.
Per questo in Italia ci vuole una scuola più qualificata, efficiente, moderna con al centro gli studenti e il loro futuro.

Ivano Caradonna, Presidente del V municipio 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti