Laboratorio Analisi Lepetit

Il Presidente Mastrantonio su Prenestina bis e altri temi del VII

Il 27/05 una riunione interistituzionale sul “Corridoio della Togliatti” e il 4 giugno riunione intermunicipale sul Parco di Centocelle
Riceviamo e pubblichiamo - 22 Maggio 2009

Caro Direttore,

ho letto con attenzione tutti gli interventi di questi giorni sulla Prenestina bis, un’opera importantissima per il nostro Municipio e per la città ma da alcuni anni oggetto di contestazioni e protesta da sempre più numerosi cittadini e comitati.

Permettimi in principio di rivolgermi direttamente ad Anna Candelotti che considero un’amica e che personalmente stimo moltissimo per la genuinità ed il calore della sua passione civile e politica; credo che la Società italiana abbia un bisogno estremo di donne e cittadini come lei, che gettano il proprio corpo e la propria anima nelle battaglie che credo debbano essere combattute ad ogni costo anche se in grande solitudine.

Cara Anna io vorrei rassicurarti, e spero di riuscirci, sul fatto che io sono stato e sarò ancora dalla tua parte e di quelli come te in questa partita, e credo che i miei atti e le mie parole di allora e di oggi stiano a dimostrarlo.

Appena avuto notizia dell’abbattimento del Casale di Tor Tre Teste ho scritto al Comandante di P.M. e al Dirigente U.O.T. per chiedere loro di verificare se sono state rispettate le norme e il progetto dell’ATO I 2 e di inviarmi i verbali della conferenza dei servizi se è stata chiusa; inoltre è mia intenzione scrivere al Presidente e ai Capigruppo in Consiglio Comunale per dire loro di portare al voto dell’aula tutte le delibere di iniziativa popolare giacenti in Campidoglio.

Analogamente appena appreso dell’ipotetico inizio dei lavori per la nuova Prenestina bis il 19/05/2009, ho convocato per lunedì 25/05 il tavolo interistituzionale allargato ai Comitati di Tor Tre Teste, che ripetutamente sia io che il Consiglio Municipale abbiamo chiesto sia al precedente che al nuovo Assessore Comunale, il quale come tu stessa hai ricordato è sceso sul nostro territorio, accompagnato da alcuni consiglieri di centro-destra e ignorando completamente l’istituzione Municipio che io grazie al vostro sostegno, rappresento, promettendo di valutare ed ascoltare le richieste dei cittadini e di non far partire i cantieri senza prima aver dato risposta alle vostre e nostre domande, positiva o negativa che sia.

Una vecchia canzone di Bob Dylan dice che sono solo “Parole nel Vento”; mi auguro come te che non sia così, perché altrimenti chi in campagna elettorale e anche dopo ha promesso di cancellare tutti gli errori della passata amministrazione, avrebbe rimediato una gran brutta figuraccia; ma dall’altra parte non sarebbe la prima poiché anche sul cosiddetto “Corridoio della mobilità” sul quale il Municipio più volte si è espresso contro, un altro Assessore aveva detto che lo avrebbe subito modificato: così non è stato e le conseguenze le sappiamo.

E pure sui campi nomadi abusivi si era detto che sarebbero stati smantellati, invece è passato un anno e Casilino 900 è ancora li e probabilmente lo sarà ancora per molto (fino a dicembre 2009?), ma nel frattempo sul nostro territorio i campi abusivi sono aumentati e il Parco di Centocelle, proprio a causa di essi, è ancora chiuso.

Adotta Abitare A

Il Municipio si sta muovendo e io ho convocato per il 27/05 una riunione interistituzionale sul “Corridoio della Togliatti” e per il 4 giugno alle ore 11 una riunione intermunicipale aperta ai comitati ambientalisti e di quartiere sul Parco di Centocelle.

Credo che per quanto riguarda il nostro territorio, dopo un anno di centro-destra a Roma si possa ben dire che una cosa è conquistare la città con slogan e promesse roboanti, altra cosa è governarla ascoltando le esigenze dei cittadini e cercando di risolvere i loro problemi.

E’ passato un anno e sono arrivati “Roma Capitale”, i poteri speciali e tanti soldi in più e di questa va dato atto alla Giunta Comunale, ma se leggo il Bilancio appena approvato nulla è cambiato nel modo di affrontare i problemi della periferia sterminata di questa città; al centro grande attenzione e soldi pubblici e in periferia investimenti privati; il Sindaco appena eletto ha detto che la Teca del Meyer era brutta e andava portata in periferia: ebbene io candido il 7° Municipio ad accoglierla mettendola vicino alla bellissima Chiesa delle Vele, per avere finalmente uno spazio pubblico degno per fare dibattiti, conferenze e assemblee con i cittadini.

Sono arrivati dal governo 500 milioni di euro, sono stati progettati sottopassi e sovrappassi ovunque dalla Commissione Marzano, possibile che non si trovano una decina di milioni per 400 metri di sottopasso.

Caro Assessore facciamo uno sforzo sicuramente ne avrebbe gran merito.

Il Presidente del VII municipio Roberto Mastrantonio


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti