Il “Sorriso del cinema cinese”

Dall’8 al 10 febbraio nuovo appuntamento con il “Karawanfest” (Festa itinerante nelle terre di Tor Pignattara)
di Ambra Di Chio - 5 Febbraio 2013

Dall’8 al 10 febbraio, la “Casa della Cultura” a Villa De Sanctis (via Casilina 675) aprirà le sue porte alla cultura cinese, ospitando una nuova tappa del “Karawanfest” (novembre 2012-giugno 2013) il primo Festival che si propone di descrivere l’universo dell’immigrazione in chiave ironica, attraverso l’arma vincente del sorriso. Si tratta di una manifestazione itinerante che prende forma in vari luoghi e si esprime prevalentemente attraverso il canale cinematografico, rimanendo però sensibile ad altre contaminazioni.
L’intenzione dei suoi promotori è quella di rivalutare le potenzialità del quartiere multietnico di Tor Pignattara, dando voce a tutte le Comunità straniere che vi risiedono.
Questo progetto non riceve alcun tipo di finanziamento e vive esclusivamente grazie all’apporto delle offerte volontarie che provengono da ogni angolo del mondo, attraverso la piattaforma web www.indiegogo.com/karawanfest2013. E’ il cosiddetto sistema del “Crowd Funding”, con cui anche Barack Obama ha portato avanti la sua Campagna elettorale.

Dopo il grande successo delle iniziative di novembre, dedicate ai Paesi arabi, il “Karawanfest” prosegue il suo cammino con l’evento “Il sorriso del cinema cinese” che è stato presentato, in anteprima, domenica 3 febbraio al quartiere Pigneto (via Fortebraccio 1).
In quest’occasione, si è svolto un dibattito sul primo romanzo dello scrittore Marco Wong, “Nettare Rosso” (Edizioni Compagnia delle lettere) il cui protagonista è un ragazzo italiano attratto dall’immagine stereotipata della donna orientale, apparentemente accondiscendente e servizievole.
L’autore ha scelto di sfatare i pregiudizi sul popolo cinese, in maniera inedita, attraverso la via della sensualità. La forte connotazione erotica del libro viene rafforzata dalle illustrazioni che accompagnano il testo, opera di Raffaello Ducceschi.
I presenti hanno, quindi, potuto assistere alla proiezione di “Winter Vacation” del regista Li Hongqi, una commedia dell’assurdo che è stata premiata con il “Pardo d’Oro” al Festival di Locarno.

Il “Karawanfest” vi aspetta, dunque, dall’8 al 10 febbraio alla “Casa della Cultura” con rassegne cinematografiche, spettacoli di danza e molto altro ancora. Il programma completo dell’iniziativa è disponibile qui: http://www.karawanfest.it/karawan-programma/febbraio-2013/


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti