Il terremoto è stato avvertito distintamente anche a Colli Aniene

A tremare per circa 30” sono stati i piani alti dei palazzi
di Federico Carabetta - 17 Febbraio 2013

Erano circa le 22,16 di ieri 16 febbraio, quando nelle case i pavimenti hanno cominciato a tremare e i lampadari ad oscillare.

Il fenomeno sussultorio è durato circa 30” durante i quali si è fortemente temuto un fenomeno più violento. Il tam tam si è subito attivato sul web ed è stato chiaro che la scossa è stata più forte nel Lazio mentre a Roma pare sia stata ovunque di lieve entità.

A sentirla maggiormente, in Abruzzo, la zona di Avezzano dove sono state numerose le chiamate ai numeri dell’emergenza.

I dati dell’Ingv valutano la magnitudo del sisma 4.8 gradi della scala Richter, che si è verificato alle 22.16 nel distretto dei Monti Ernici-Simbruini.

La Protezione civile della Regione Lazio ha localizzato l’epicentro del sisma in provincia di Frosinone a una profondità di 10,7 km. Sora, Isola del Liri e Castelliri i comuni interessati, area nota ad alta pericolosità sismica. Al momento non si segnalano danni a persone o cose.
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti