Il turismo a Roma cambia

L'affitto di appartamenti è preferito agli hotels, anche per pochi giorni, soprattutto a Trastevere
di Lorenzo Baccin - 11 Settembre 2012

Affittare un appartamento anche per pochissimi giorni è diventato un must per il turista indipendente e cosmopolita.
La mancanza di personalità della maggior parte di hotel e strutture alberghiere, votate ai grandi volumi e non all’attenzione per il singolo, non soddisfa più le necessità del moderno viaggiatore.

La peculiarità dell’appartamento consiste nel poter scegliere ciò che più si addice al proprio stile di vita e soprattutto alle esigenze specifiche degli ospiti: chi viaggia per lavoro ha necessità diverse rispetto a una coppia in cerca di una romantica fuga d’amore, o di un gruppo di amici in cerca di divertimenti giovanili.

A Roma, in alcune zone estremamente care ai turisti, soprattutto a Trastevere, è molto più facile trovare un buon appartamento in affitto per brevi periodi piuttosto che un classico hotel: per motivi storico-architettonici vi è una scarsa offerta di strutture ricettive tradizionali.

Effettivamente basta pensare che nel tempo le aree di interesse sono cambiate: Trastevere fino a qualche decennio fa era totalmente fuori dai percorsi turistici e più simile a uno sperduto centro rurale. Ciò rende questa zona oggi estremamente autentica nell’animo ma non priva di difetti per gli avventori, poiché la scarsità di hotel rende questi ultimi più cari della media, e la soluzione alternativa, ovvero gli appartamenti, spesso e volentieri sono privi di ascensore ponendo grosse problematiche ai portatori di handicap.

Per questo quando si vuole affittare un appartamento è importante affidarsi ad un agenzia che sappia interpretare le individuali esigenze del viaggiatore anteponendo quest’ultime al mero profitto, e questo è l’obiettivo primario che si è posto www.romeloft.com in quanto operante nel settore dei “Rome apartments“, considerando i propri ospiti come asset centrale.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti