Il welfare che vorremmo

Incontro pubblico sul sociale in V Municipio
Enzo Luciani - 15 Novembre 2011

Martedì 15 novembre, presso la Sala Consiliare del Municipio V (via Tiburtina 1163), dalle 15 alle 18, si svolgerà un incontro pubblico, promosso dal Forum Sociale del V Municipio – Per un nuovo modello di Welfare, per ragionare su un nuovo modello delle politiche sociali nel territorio e nella città di Roma. 

"L’appuntamento – fa sapere il Forum – cui è stato invitato il Presidente Caradonna e l’Assessore alle politiche sociali Acchiardi, il Presidente delle Commissione Politiche sociali, tutti i Consiglieri e Assessori che vorranno partecipare, intende essere un’occasione di confronto su quanto è emerso dai Tavoli di partecipazione del Piano Regolatore Sociale del Municipio V, sia dal punto di vista delle criticità che delle potenzialità. Il Forum Sociale in questi mesi ha messo a punto una serie di proposte che hanno trovato un’eco positiva anche nelle riunioni dei Tavoli, ma d’altro canto continuano a permanere le condizioni drammatiche in cui versano molte fasce deboli della nostra città, nella totale disattenzione dell’attuale Amministrazione comunale. A fronte di un tessuto sociale ferito dalla crisi, soprattutto nelle periferie e nelle componenti più fragili (i cittadini bisognosi di assistenza, i disoccupati, i giovani precari, le donne e i migranti), le risorse rese disponibili non sono purtroppo sufficienti, e anzi si prospettano ulteriori tagli per i prossimi anni.

Crediamo sia indispensabile essere uniti per difendere le buone pratiche che hanno caratterizzato servizi e progetti sociali del nostro territorio e nello stesso tempo rifiutare la logica di tagli che vede accomunati Governo, Regione e Amministrazione comunale e che intende imporre dall’alto un modello di Welfare centralista e di stampo assistenzialistico.

Nel percorso di consultazione dei Tavoli, promossi dal Municipio, sono emersi sia i bisogni vecchi e nuovi che segnano i nostri quartieri, sia risposte più avanzate in termini di servizi e di progetti. Non lasciamo che analisi e proposte rimangano belle parole, ma stimoliamo il nostro Municipio a farsi parte attiva nel difendere il patrimonio di competenze accumulatosi negli anni e nel dare risposte urgenti al territorio.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti