Categorie: Ambiente
Municipi: ,

Il WWF chiede il divieto di potature nel mese di marzo

Sabato 21 novembre 2020 è stata celebrata in tutta Italia la Giornata Nazionale degli Alberi e proprio in questa circostanza abbiamo ricordato che “Roma gode di uno straordinario patrimonio di alberi anche monumentali che oltre a rendere più bella la Città Eterna, candidano Roma a poter vantare un primato in termini di biodiversità urbana. Tuttavia un tale patrimonio chiede una capacità altrettanto straordinaria di competenze e risorse per poterne garantire una gestione corretta e responsabile. Una sfida ancora da vincere alla quale però la Capitale non può sottrarsi.”

Proprio in queste ore la nostra Associazione apprende tuttavia con dispiacere che l’Amministrazione capitolina, nel tornare ad affrontare il Regolamento del Verde Urbano, sarebbe fermamente intenzionata a permettere le potature già dal mese di marzo.

Sembra essere uno di quei casi esemplificativi di come dall’una la politica dichiari l’intenzione di operare anche in considerazione dei cambiamenti climatici in atto e dall’altra non si tenga in alcun modo conto di come gli effetti già prodotti tendano ormai a favorire temperature miti prima di quanto avvenisse in passato, una vera e propria anticipazione della Primavera.

Ciò comporta spesso anche l’anticipazione delle nidificazioni di molte specie di uccelli, che trovano tra le fronde degli alberi della Capitale condizioni idonee ad ospitare nidi e uova, oltre che frutti e larve per alimentare la prole.

“Chiediamo che l’Amministrazione torni sui propri passi – dichiara Raniero Maggini Presidente del WWF Roma e Area Metropolitana – ed estenda il divieto di potatura a tutto il mese di marzo per tutelare quel primato legato alla biodiversità urbana che la Città rischia altrimenti di perdere ancor prima di conquistare. Il WWF, se ritenuto utile, è ovviamente disponibile al confronto per argomentare e sostenere quanto richiesto. Al momento non ve n’è stata occasione, non essendo stati in questa fase coinvolti nel percorso in atto per la definizione del Regolamento.”


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento