Illuminazione viale Morandi, in un esposto dei residenti chiesto l’intervento dei Carabinieri 

E a Torpignattara si raccolgono firme per abbattimento tariffa rifiuti per "servizio inesistente"
Redazione - 2 Maggio 2019
Abitare A Settembre 2019

A Torpignattara (VIDEO più sotto) continua la raccolta di firme che il locale CdQ utilizzerà per un esposto al fine di chiedere un abbattimento del 50% della TARI (causa un servizio inesistente e quindi sempre più sporco e degradato).
A Tor Sapienza invece, sempre nel Municipio Roma V, i residenti di viale G. Morandi per avere una illuminazione pubblica funzionante hanno sottoscritto un esposto consegnato addirittura alla locale Caserma dei Carabinieri.

Il problema dell’illuminazione pubblica si trascina tra guasti a ripetizione e riparazioni effettuate dopo giorni e spesso settimane di protesta. Riparazioni però sempre approssimative, visto che però durano praticamente nulla.

“Il nostro è purtroppo un territorio dove non possiamo permetterci l’oscurità – ci ha detto Elvio Macario del Comitato Tor Sapienza Morandi/Cremona e presidente del locale Centro Anziani – e le richieste di intervento fatte ad Acea Illuminazione Pubblica e al Municipio V non si contano più.”

“Gli anziani nel comprensorio sono davvero tanti e non possiamo permetterci di cadere a causa di marciapiedi dissestati o vedere al mattino che il buio ha favorito l’abbandono a terra di rifiuti di ogni genere. Per non parlare del pericolo di incontri con malintenzionati, tutti motivi – conclude Elvio Macario – che mi hanno indotto a presentare l’esposto a cui qualcuno stavolta dovrà obbligatoriamente rispondere… O almeno spero”.

Inutile aggiungere che lo speriamo anche noi.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti