Imbrattati treni della Metro C ancora in fase di rodaggio

Alcuni writer hanno sporcato i convogli parcheggiati nel deposito Pantano-Borghese
di M.G. T. - 22 Gennaio 2013

Writer sono più veloci dei treni della Metro C che deve ancora prendere il via. Questa volta gli "artisti" della bomboletta hanno deciso di sfogare la loro fantasia sui nuovi convogli della Metro C ancor prima che entrassero in funzione. L’insolito episodio è avvenuto nella notte di lunedì 21 gennaio 2013 quando una banda di writer è riuscita ad intrufolarsi nel deposito Pantano-Borghese, dove erano parcheggiati dei nuovi treni della metro C adibiti a rodaggio imbrattando diverse carrozze.  

Non è la prima volta che avviene un caso del genere, due anni fa alcuni writer riuscirono addirittura ad eludere il sistema di sorveglianza e praticare la loro arte su 8 treni ancora in fase di assemblaggio. Il fenomeno dei graffitti sui mezzi pubblici è diventato ormai un incubo per l’Atac che proprio la scorsa settimana aveva pubblicizzato la pulizia di 10 treni e l’installazione di speciali pellicole antispray. 

Si stima che l’azienda del trasporto pubblico spenda ogni anno 5-6 milioni di euro per cancellare le opere degli imbrattatori, denaro che potrebbe essere usato per migliorare il servizio ed andare incontro alle esigenze degli utenti. Al momento si sta procedendo con la ripulitura dei convogli della metro C, mentre si cercano i responsabili dell’incivile azione. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti