In ricordo di Fabiana Avoli

Pianista e Presidente del Centro Studi Atelier Centodue
Paula Gallardo - 30 Agosto 2022

Nell’ambiente della “movida” tanghera della Capitale sono tutti addolorati per la prematura scomparsa di Fabiana Avoli (4/11/1977-28/08/2022), avvenuta domenica scorsa.

Lei era la pianista del gruppo LAS MARIPOSITAS, formazione tutta al femminile che da più di 10 anni ricreava la magia del tango a Roma e non solo: concerti in tutta Italia e anche all’estero, nelle due città famose per il culto di questa musica: Parigi e niente meno che Buenos Aires.

Infatti, dopo diversi anni di studio, suonando in varie formazioni di musica argentina, se ne era innamorata talmente tanto che per lei arrivò il momento di fondare il suo di gruppo. Nel 2011 nacque LAS MARIPOSITAS, inizialmente in duo, pianoforte e flauto, per poi arrivare alla formazione in quintetto. Fabiana, di costituzione esile, quando si sedeva al pianoforte per suonare il tango si trasformava in una pianista grintosa e piena di personalità.

Las MaripositasOltre all’attività concertistica, Fabiana era anche un’eccellente docente, insegnante di pianoforte in diverse associazioni e scuole di musica di Roma, specializzata nella didattica musicale e nell’iniziazione dei più piccoli e giovani allo studio dello strumento.

Noi del Centro Studi Atelier Centodue di Torpignattara siamo stati fortunati ad averla come nostra docente di pianoforte e non solo…

Me la presentò nel 2006 Pablo Martìn Garcìa, nostro amico comune anche lui musicista, flautista e compositore raffinato promotore del tango a Roma (scomparso anche lui prematuramente nel 2007). La invitai subito a unirsi all’associazione che avevo fondato nel 1999 con un altro collega e che all’epoca aveva un nome diverso.

Nel 2007 venne ri-fondata da me e dal Poeta Achille Serrao come “Centro Studi Atelier Centodue” per accogliere nuove iniziative con rinnovato spirito e con Achille come Presidente.

Fabiana insegnava pianoforte sia nella nostra sede che nei corsi di strumento che tenevamo nelle Scuole Elementari del territorio. L’associazione aveva come principio quello di promuovere musica, letteratura e cultura in generale mantenendo richieste economiche contenute per venire incontro alle famiglie del quartiere. La sfida era sempre grande ma ci entusiasmava il notevole numero di bambini e ragazzi che frequentavano i nostri corsi.

Nel 2010 però le difficoltà per andare avanti erano enormi. Economicamente i soldi non bastavano per sostenere tutte le spese. Inoltre, avevamo scoperto la malattia che due anni dopo avrebbe portato via Achille Serrao. Io e lui, a malincuore ma di comune accordo, decidemmo di chiudere definitivamente l’Associazione comunicandolo a tutti gli insegnanti.

È a partire da questo momento che ho il ricordo nitido e luminoso di Fabiana.

Si presentò da noi, da me e da Achille, con una lettera. La conservo talmente bene che in queste ore di tristezza e commozione non riesco a trovarla. C’era scritto tutto il suo affetto per noi e per la Scuola di Musica e ci diceva che lei personalmente intendeva portare avanti l’Associazione perché non andasse perduto il nostro progetto. Divenne la Presidente e continuò nel suo incarico fino a pochi mesi fa.

Fabiana non è stata una “Presidente” solo formale perché, oltre a fare lezione di pianoforte per molti anni anche senza prendersi nulla come compenso, si dedicò con passione all’Associazione, dalla cura dei nostri locali alla guida didattica degli altri insegnanti… Quando mi reintegrai anch’io nel 2012 portammo per diversi anni la musica classica nelle scuole dell’infanzia e non solo con Corsi di Propedeutica e una serie di Concerti Didattici, organizzammo nella nostra sede Workshop e Seminari, Festival in altre sedi e teatri, Concerti, Mostre, incontri informali tra i nostri soci…(il The baratto, le serate Cinema) le prove estemporanee di gruppi di Teatro e di musicisti stranieri che sono approdati da noi…

La strada è stata lunga e feconda. Abbiamo lavorato insieme per molti anni anche fisicamente: durante il trasloco nei nuovi locali di Via Laparelli nel 2017 e la ristrutturazione nel 2021. Tutto l’affetto e la dedizione di Fabiana per il Centro Studi Atelier Centodue, le sue energie, il suo entusiasmo restano custoditi nella nostra memoria.

La nostra Scuola di Musica esiste ancora oggi grazie a lei.

Non potremo mai dimenticarla.

Paula Gallardo

Ecce Vinum

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti