Inaugurato il mercato Testaccio

Alemanno: "uno dei mercati più belli di Roma". A breve piazza Testaccio
Enzo Luciani - 3 Luglio 2012

E’ stato finalmente inaugurato il nuovo mercato di Testaccio, dopo diversi rinvii e altrettante polemiche. Lo spazio di circa cinquemila metri quadrati ospiterà servizi pubblici e pubblici esercizi; spazi per 103 operatori; un parcheggio interrato di 6mila metri quadrati per 270 posti automobili.

All’inaugurazione hanno partecipato il sindaco Gianni Alemanno, l’assessore capitolino ai lavori pubblici Fabrizio Ghera, al commercio Davide Bordoni, alla mobilità Antonello Aurigemma e il consigliere comunale del Pdl Alessandro Cochi.

L’opera, firmata dall’architetto Marco Rietti, è concepita sulla falsa riga dei mercati all’aperto nelle piazze di Roma: aperto su tutti e quattro i lati, coperto e protetto da sole e acqua ma con pannellature traforate da dove filtrano luce e aria. La struttura rispetta anche la normativa sul risparmio energetico.

 "È uno dei mercati più belli di Roma – dice Alemanno – Un mercato dove la gente si può incontrare, dove le attività commerciali si fondono con la vita del quartiere. Rappresenta una svolta per questo quartiere: permetterà di riqualificare piazza Testaccio e di dare un cuore, un fulcro attorno a cui questo storico quartiere potrà tornare a vivere e funzionare bene. Un passo avanti anche per la città.

«Siamo particolarmente soddisfatti – ha detto Bordoni – questo è un progetto di finanza: il privato ha investito e l’amministrazione non ha speso nulla». «Nel momento in cui le difficoltà economiche sono tante – gli ha fatto eco Ghera – è importante risolvere questi problemi. Nei prossimi mesi ci sarà la riqualificazione anche di piazza Testaccio e saranno abbattute le strutture preesistenti».

Il sindaco ha poi visitato i sotterranei rinvenuti durante gli scavi per la realizzazione dell’opera . "Durante la realizzazione del nuovo mercato – ha spiegato l’archeologo Renato Sebastiani – abbiamo ritrovato circa mille anfore da vino e salsa di pesce risalenti ad un periodo che va dal I Secolo A.C. al I Secolo D.C.: Vogliamo rendere tutta l’area aperta e visitabile entro un paio di anni".

Altre scadenze che il Sindaco ha annunciato di voler rispettare per il quartiere è la riqualificazione di piazza Testaccio, Campo Testaccio, per la cui  realizzazione occorre prima sbloccare la burocrazia di un Pup e il mattatoio ormai in fase conclusiva di progetto.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti