Inaugurato il Parco della Fontana dell’Acqua Acetosa

La presidente del II Municipio Sara De Angelis: "verrà curato direttamente del Circolo Aniene, a costo zero per la comunità"
Comunicato stampa - 18 Dicembre 2009

La presidente del II Municipio Sara De Angelis, è intervenuta alla presentazione del Parco della Fontana dell’Acqua Acetosa: “è questa la seconda inaugurazione nel quartiere Parioli che la giunta, che mi onoro di presiedere, compie nell’arco di 5 giorni. E’ indubbiamente motivo di gioia e al tempo stesso di orgoglio aver prima restituito Villa Balestra alla cittadinanza e ora la Fontana dell’Acqua Acetosa”.

“Grazie alla lungimiranza e alla perseveranza del presidente del Circolo Canottieri Aniene, Giovanni Malagò, è stata restituita alla popolazione, addirittura passando attraverso l’istituzione di un nuovo parco pubblico cosa, di questi tempi”, sottolinea De Angelis”, rara e preziosa: il Parco della Fontana dell’Acqua Acetosa. Parco pubblico che verrà curato direttamente del Circolo Aniene, a costo zero per la comunità”.

“Ricordo che alcuni anni fa, nella mia veste di consigliere municipale di opposizione, conobbi Giovanni Malagò. A presentarci fu l’attuale presidente dell’Ama Marco Daniele Clarke, e già allora egli si batteva”, aggiunge la presidente del Municipio Roma II, “affinché fosse possibile restituire questa prestigiosa fontana storica ai romani”.

“Oggi sento il dovere di ringraziarlo: è infatti merito dell’operosità di cittadini come lui che siamo riusciti, attraverso le sinergie di enti diversi: Municipio, Comune e Sovrintendenza comunale, nell’arco di poco tempo, e grazie alle sponsorizzazioni dei gruppi societari importanti come BNL – Gruppo Paribas, Maire Tecnimont e l’ACEA, a completare questa mirabile opera di restauro”.

“Egli dimostra di incarnare, anche attraverso gli ottimi risultati sportivi ottenuti dal Circolo Aniene, la parte migliore dell’imprenditoria cittadina: quella imprenditoria che non guarda solo ed esclusivamente al ricavo quale fine ultimo dell’impresa. Ma riesce a coniugare con reale successo investimenti, etica e mecenatismo”.

“L’opera di recupero dell’intera area”, annuncia Sara De Angelis, “prevede, a breve, la smobilitazione del campo nomadi della via Olimpica e la riqualificazione e conseguente regolarizzazione del mercato della Moschea”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti