Inaugurato il “Viale dei Giusti della Farnesina”

Dedicato a tutti coloro che, prestando servizio al Ministero degli Affari Esteri italiano, hanno difeso la vita e dignità umana durante i conflitti e i genocidi
Redazione - 14 Settembre 2021

A Roma da oggi si potrà percorrere “Viale dei Giusti della Farnesina”.

Si è svolta questa mattina la cerimonia di inaugurazione. Roma Capitale ha così raccolto la proposta di Gariwo, la Foresta dei Giusti Onlus, la Fondazione che da oltre venti anni si occupa di cercare e promuovere le figure dei Giusti che salvano vite umane o si dedicano alla difesa della dignità umana come prevenzione di genocidi e crimini contro l’umanità. Gariwo è l’acronimo di Gardens of the Righteous Worldwide. Dal 1999 la Fondazione lavora per far conoscere le storie dei Giusti a livello internazionale attraverso iniziative pubbliche, attività pedagogiche e l’istituzione di Giardini dei Giusti.

Intitolando un viale così importante ai Giusti della Farnesina si intende onorare tutti coloro che, prestando servizio al Ministero degli Affari Esteri italiano a diverso titolo, hanno difeso la vita e dignità umana durante i conflitti e i genocidi. Oltre alla toponomastica, l’obiettivo è istituire un Giardino dei Giusti della Farnesina, attraverso la predisposizione di placche commemorative ai piedi degli alberi che popolano il viale, così da promuovere le storie di quei diplomatici e funzionari che si sono distinti in nome dei valori di responsabilità, tolleranza e solidarietà anche al costo di mettere a repentaglio la propria vita.

Francesco FIGLIOMENI elezioni comune di Roma 2021

Queste iniziative sono promosse nel solco dello spirito della legge n. 212 del 20 dicembre 2017 varata all’unanimità dal Parlamento Italiano per istituire la “Giornata dei Giusti” il 6 marzo di ogni anno. Un impegno preso in conformità alla istituzione della “Giornata europea in memoria dei Giusti”, promossa da Gariwo e approvata dal Parlamento europeo il 10 maggio 2012.

 

Pubblicità elettorale 2021 amministrative Roma

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti