Inaugurazione delle aule biblioteca all’I.C. Tullio De Mauro

“Un bambino che legge sarà un adulto che pensa (Jerome Bruner)”
Antonio Barcella - 28 Maggio 2021

Recuperare alcuni locali fatiscenti del primo piano e attrezzarli per istituire una nuova biblioteca, non è un’impresa semplice ma, quando si riesce a motivare i ragazzi, nessun compito appare impossibile. Sotto la guida di insegnanti creativi, con il sostegno dell’associazione Piccoli Giganti Onlus e con l’aiuto di studenti accompagnati dal loro entusiasmo contagioso, sono stati realizzati murales ad indirizzo culturale, sono state decorate alcune porte usando il massimo della fantasia lungo un percorso che conduce ai nuovi locali della biblioteca scolastica.

Il recupero di libri impolverati e la loro catalogazione hanno completato l’opera. “Un bambino che legge sarà un adulto che pensa (Jerome Bruner)” è lo slogan che ha accompagnato questo evento e sono parole che condividiamo in tutta la loro bellezza. I ragazzi sono stati i veri protagonisti di questo progetto ma non possiamo dimenticare l’impegno delle insegnanti della scuola secondaria a partire dalle professoresse Laura Ferrulli, Valeria Mancaruso, Lucci e dalla vice preside Mariangela Albanese (sono certo che avrò dimenticato qualche nome e per questo mi scuso in anticipo perché tutti hanno profuso impegno e concretezza).

L’inaugurazione delle aule biblioteca si è svolta questa mattina, 27 maggio 2021 alla presenza della delegata della Sindaca per il IV Municipio Roberta Della Casa e dell’ex assessore alla cultura Stefano Rosati e di altri invitati che hanno un legame speciale con questa scuola. Gli studenti, con una perfetta organizzazione, hanno accompagnato gli ospiti lungo il percorso spiegando dettagliatamente il significato dei lavori realizzati. Poi gli invitati e gli accompagnatori si sono spostati nel giardino dove era stata predisposta un’area che rispettava le condizioni di sicurezza Covid previste dai decreti ministeriali. Dopo gli interventi delle insegnanti, della Vicepreside, della Dirigente Scolastica Patrizia Tosi e dei già citati Roberta Della Casa e Stefano Rosati, i ragazzi hanno ripreso e fatte loro le parole della canzone “Il Libraio Di Selinunte” di Roberto Vecchioni: “Così di notte in quella stanza dove mi dimenticavo il tempo, io stavo ad ascoltarlo di nascosto mentre lui leggeva parole di romanzi e versi come cose da toccare e al frusciare di pagine mi sentivo volare…”

Come abbiamo sempre sostenuto, l’I.C. Tullio De Mauro è una scuola perfettamente integrata nel territorio dove opera, aperta alle innovazioni e alle collaborazioni con le associazioni scolastiche che la sostengono e con il confronto continuo con le istituzioni locali. Una tradizione ventennale che prosegue con la nuova Dirigente Scolastica prof.ssa Patrizia Tosi.

Per completare l’articolo riprendiamo le parole di Piccoli Giganti Onlus, un’associazione sempre in prima linea quando c’è da lavorare con i ragazzi: “Tre mesi di lavoro con un lockdown dentro…non hanno fermato la nostra voglia di regalare ai ragazzi e ai docenti della scuola media Santi una biblioteca.
Lavorando solo il pomeriggio a chiusura scuola e in poche persone per volta a causa delle norme Covid abbiamo portato a termine questa piccola impresa. Siamo felici perché abbiamo lavorato insieme ai ragazzi, coinvolgendoli e rendendoli partecipi. I ragazzi con le prof.sse Valeria Mancaruso, Laura Ferrulli e Lucci, coordinati dalla vice preside Mariangela Albanese hanno fatto squadra con noi.
Vari murales sono stati realizzati dalle nostre associate e due porte interne sono state create dagli studenti. Noi abbiamo pensato alla ristrutturazione delle pareti e delle porte, delle verniciature dei termosifoni e installazione completa di nuovi neon, installazione delle bandiere sull’edificio scolastico, pulitura di tutti gli ambienti e lavaggio di tutti i vetri, pulizia e ceratura delle scale. Le pareti sono state completate con i disegni dei ragazzi …grande gioco di squadra.
Non la visibilità personale ma la crescita di tutti…come deve essere nell’ambiente scolastico…veramente un momento importante.
Dobbiamo ringraziare la preside che ha creduto in questo progetto, la brigata Volontaria Svs per il loro sostegno sempre importante, il mobilificio 2m di Simona e Claudio Marinelli per i mobili che ci hanno donato, Casalinghi di Alessia per il supporto e il bellissimo orologio a parete che ha donato alla scuola, One servizi per aiutarci sempre nei nostri progetti.
Ma il grazie più importante va si nostri ospiti d’onore che hanno fatto il taglio del nastro: Maria Grazia Passeri, presidente del Salvamamme (che ha donato 100 libri) e Don luigi D’Errico insignito Commendatore della Repubblica dal Presidente Mattarella, due persone che consideriamo amiche e che ogni giorno si preoccupano del bene dei bambini in difficolta’.
Ringraziamo Roberta Della Casa e Stefano Rosati rappresentanti del IV municipio che hanno presenziato questa inaugurazione.
Ed e’ sempre un piacere avere con noi il giornalista Antonio Barcella.
Ringraziamo tutti i rappresentanti di classe, il presidente cdi e Anna Ancidoni in rappresentanza dell’associazione I nostri figli al Centro della Scuola.
Grazie…grazie..grazie”

La Sposa di Maria Pia

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti