Incendio al Tuscolo: nessun danno al bosco e all’area archeologica

'Tiene' la fascia frangifuoco, in salvo alberi secolari e pregiati
Enzo Luciani - 14 Luglio 2011

Con l’estate, purtroppo tornano anche gli incendi al Tuscolo.

Il 13 luglio 2011 pomeriggio se ne è sviluppato uno sul versante di Grottaferrata, che ha impegnato gli operatori della protezione civile in un intervento per domare le fiamme, con l’impiego anche del canadair.

Le fiamme, sviluppatesi nella zona della cava, si sono alzate fino alle pendici della cosiddetta Villa di Tiberio, antico reperto inserito nell’area del Parco Archeologico Culturale di Tuscolo, oggi conosciuta più correttamente come Santuario Extraurbano, recentemente indagato e restaurato dalla Comunità Montana, in collaborazione con la Soprintendenza ai Beni Archeologici del Lazio.

Per fortuna l’incendio non ha danneggiato il prezioso reperto, grazie all’ opera di prevenzione attuata dall’Ente montano, con una costante manutenzione della fascia frangifuoco, che ha “stoppato” le fiamme poco al di sotto, impedendone la diffusione anche nella zona limitrofa del bosco, dove sono presenti alberi secolari e pregiati.

“Di fatto – spiegano all’ ufficio tecnico della Comunità Montana – le fiamme si sono diffuse solo nell’area di stoppie più a valle, senza recare danni gravi, ma certamente creando pericolo e allerta, come d’altra parte ormai accade ogni estate


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti