Intitolato viale a Umberto II di Savoia e Maria Josè a Villa Ada

Sabato 27 ottobre 2012 alla presenza del sindaco Alemanno e della Famiglia Savoia
di M.G. T. - 29 Ottobre 2012

Roma Capitale rende omaggio all’ultimo sovrano d’Italia Umberto II di Savoia ed alla sua consorte Maria José intitolando loro due viali all’interno di Villa Ada. A scoprire le targhe toponomastiche dedicate alla famiglia Savoia, sabato 27 ottobre 2012, il sindaco Gianni Alemanno che ha elogiato la figura di Umberto II davanti a tutta la nobiltà romana, compreso Vittorio Emanuele di Savoia accompagnato da Emanuele Filiberto e da sua moglie Marina Doria. 

«L’Italia ha avuto una storia lunga e difficile – ha affermato Alemanno – Casa Savoia l’ha unificata con grandi sforzi ed esempi. Ed è proprio l’amore per la nostra Patria quello che oggi ci unifica tutti e che ci fa dare un tributo per Maria Josè e Umberto II, due figure controverse che, però, hanno fatto un grande gesto quando, dopo il referendum, preferirono l’esilio a una possibile spaccatura o guerra civile nel Paese». Presente all’evento anche l’assessore alla Cultura, Dino Gasperini, che ha ricordato come la "decisione di apporre queste targhe è stata presa all’unanimità dall’Assemblea capitolina come momento di approfondimento a favore soprattutto delle giovani generazioni".

Lo stesso Vittorio Emanuele di Savoia ha colto l’occasione per ribadire quello che la Famiglia Savoia chiede da tempo: "I miei nonni e i miei genitori attendono ancora una giusta sepoltura al Pantheon, si tratterebbe dell’ultimo atto di giustizia storica per chiudere un periodo di transizione". Il Pantheon accoglie, al momemto,  le tombe di Vittorio Emanuele II, primo re dell’Italia unita, del figlio Umberto I e della consorte di questi, la regina Margherita.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti