Investimenti, il Terzo Municipio boccia all’unanimità il bilancio capitolino

Redazione - 27 Novembre 2018

“Il Terzo Municipio – informa un comunicato – ha bocciato all’unanimità dei consiglieri presenti le previsioni di bilancio capitolino e ha rinviato la delibera in Campidoglio. Gli emendamenti approvati segnalano le gravi carenze che colpiscono il nostro territorio come quello degli altri municipi. La spesa per investimenti è ridotta a circa 720 milioni, il 12 per cento del totale a fronte di una media del 30 per cento che riservano agli investimenti le altre grandi città”.

“Questo – dichiara il presidente del Municipio 3 Giovanni Caudo – significa il perdurare delle carenze nelle infrastrutture e nei servizi, in una città dove anche gli investimenti privati sono ridotti a poca cosa per la mancanza di fiducia ingenerata negli operatori. Al terzo anno di mandato la sindaca Raggi incolpa ancora chi ha governato prima ma questa è solo una parte della verità. Il problema non è l’ammontare del debito ma la camicia di forza imposta da Berlusconi e Tremonti quando il sindaco era Alemanno con il commissariamento del debito. Virginia Raggi, che rivendica di avere un governo amico, dovrebbe chiedere di liberare Roma da quella camicia di forza, altrimenti sarà impossibile affrontare i problemi che l’affliggono, dalla pulizia, alla manutenzione strade, ai trasporti e ai rifiuti”.

A fronte degli scarsi investimenti, 200 euro a cittadino per il 2019, il bilancio prevede “5 miliardi di spesa corrente, il doppio di quella della giunta Alemanno”.

“Gravissima – commenta ancora Giovanni Caudo ringraziando per il lavoro svolto i consiglieri e in particolare quelli di maggioranza e il presidente del Consiglio Yuri Bugli – la contrazione della spesa sociale. Nel Terzo Municipio abbiamo la più alta percentuale di anziani e meno risorse di tutti per assisterli. 260 sono gli anziani in lista di attesa, abbiamo chiesto un aumento di 600.000 euro in questo capitolo di spesa e ci è stato negato. Questo non è un bilancio giusto e non è un bilancio utile alla città, anche fosse vero che i numeri sono in ordine”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti