IV edizione della Festa Democratica

Alle Terme di Caracalla il consueto appuntamento dell’estate romana
di Laura Fedel - 5 Luglio 2011

È iniziata lo scorso 23 giugno e fino al 24 luglio la IV edizione della Festa Democratica, nota maggiormente come festa dell’Unità, immancabile appuntamento dell’estate romana ad ingresso gratuito. Come ogni anno la location che accoglie l’evento sono le Terme di Caracalla. Lo scorso anno la manifestazione ha visto la presenza di oltre ottocentomila visitatori e per questa edizione le aspettative sono ancora più alte.

Stand, punti ristoro, proiezioni giornaliere di film e tanto altro per una passeggiata variegata “Cambia Il vento” è il titolo quest’anno. Un manifesto che ritrae un uomo con la cravatta sollevata dal vento oppure la versione femminile che vede le mani di una donna che tenta di tenere ferma la gonna che “vola” per la forza del vento appunto. Un soffio di cambiamento che vede come protagonista la green-economy e temi cruciali per i cittadini. L’intero allestimento infatti non vedrà la presenza di materiali in plastica. Una festa nel segno della tradizione con spazio all’innovazione, hot spot wi-fi consentiranno a chiunque di navigare in rete gratuitamente, mentre nei punti ristoro, tovagliette, piatti, posate e bicchieri, saranno biodegradabili.

“Abbiamo bandito i bicchieri, le posate e i piatti in plastica a vantaggio di quelli costruiti in materiale biodegradabile e compostabile e quindi smaltibile con l’umido – ha detto Estella Marino, responsabile Ambiente del Pd romano – Sperimentiamo tre attività: le macchine reverse vending dove inserire i vuoti delle bottigliette di plastica e le lattine di alluminio, ricevendo, in cambio un buono sconto per la ristorazione; l’uso di detersivi alla spina; uno stand dedicato all’acqua di rete dove sarà possibile bere acqua depurata e gassata, valida alternativa alle bottiglie di plastica “.

La promozione dunque di scelte che servono a ridurre l’impatto ambientale della Festa e a ridurre la produzione di rifiuti e la volontà di riservare una parte degli stand ad aziende impegnate nella green-economy. L’impegno per un Paese migliore, con meno inquinamento, dipende da ciascuno di noi e le scelte concrete servono a costruire un futuro sostenibile.

Nei punti salienti che contraddistingue la festa organizzata dal PD si legge che “investire nella riconversione ecologica dell’economia significa dare un nuovo impulso alle imprese che promuovono l’innovazione e la qualità di prodotti con un minore impatto sull’ambiente (…), ridurre la quantità di rifiuti significa meno plastica da gettare nelle discariche o distruggere nei termovalorizzatori, creando una filiera del settore in grado di operare per il recupero, il riciclaggio e il riuso…Il tema dell’energia nucleare troverà spazio in una lunga kermesse a cura diGreenpeace, che durerà tutta la notte compresa tra il 23 e il 24 luglio, dove saranno trasmessi molti documentari. Come ogni anno, Radio Città Futura è la radio ufficiale della Festa dell’Unità di Roma, presente ogni sera in diretta, dalle 20.30, con le sue trasmissioni. All’indirizzo http://www.pdroma.net/festaunitaroma/  è possibile scaricare il programma degli eventi.  


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti