Junk Food Festival: a Roma il primo evento che mixa sapientemente la cucina americana con i prodotti nostrani

Il 18 e 19 febbraio 2017 appuntamento a piazza dei Coronari
di Valentina Silvestri - 3 Febbraio 2017

Amanti del cibo “unto&bisunto”, dello street food, delle patatine sfrigolanti e degli hamburger da rodeo, segnatevi sul calendario queste date: 18 e 19 febbraio 2017, appuntamento a piazza dei Coronari a Roma per assistere al primo vero evento fusion Italia/America. Benvenuti allo Junk Food Festival.

Dai classici spaghetti alle polpette, passando per gli hamburger di fassona, arrivando alla Cheesecake con formaggio di bufala d.o.c., i vari stand daranno del filo da torcere non solo ai nutrizionisti, ma anche al pubblico vegetariano.

Ecco gli ospiti speciali di questa prima edizione del Junk Food Festival:

APPLE PIE (con Mele Bio Val Venosta)
BUFFALO CHICKEN WINGS (alette di gallina padovana marinate e fritte)
CHEESECAKE (con formaggio di bufala d.o.c. aromatizzato all’orzo)
CHILI (ragout di carni italiane con peperoncino calabrese e carvi – il cumino siciliano)
CHOCOLATE CHIP COOKIES (con cioccolato di Modica)
GRILLED CHEESE SANDWICH (panino con taleggio DOP squagliato)
HAMBURGERS (hamburger di fassona de “la granda” piemontese, cipolla di tropea caramellata, fontina DOP)
HOT DOGS (wurstel di maiale mangalitza Laziale, pane all’olio evo e salse a piacere)
MILKSHAKES
ONION RINGS (cipolla gigante di Giarratana, tagliata ad anelli, panata e fritta)
PEANUT’S BUTTER AND RYE BREAD (burro di arachidi siciliano e pane fatto a mano di segale)
PHILLIE’S STEAK SANDWICH (con piadina romagnola al posto del wrap e bistecchina arrosto di chianina)
SPAGHETTI & MEATBALLS (spaghetto trafilato a bronzo, sugo di sanmarzano e polpette di fassona piemontese)
Tonnellate di POTATO CHIPS (di Avezzano, semplici o con cacio e pepe e salsa ketchup made in italy).

Per l’ingresso gratuito, condividere l’evento su Facebook o scrivere il proprio nome più il numero di partecipanti sulla bacheca evento.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti