Juventus-Roma 1-0: la maledizione continua

Marco Maestà - 24 Dicembre 2017

Settima sconfitta e terza consecutiva col minimo scarto per i giallorossi a Torino, che da quando i bianconeri hanno inaugurato il nuovo stadio, riescono solo a perdere. Nel big match della 18ª giornata di serie A infatti la Juventus, vince 1-0 ed allunga in classifica.

Partono bene i padroni di casa che attaccano appoggiandosi su Mandzukic e Cuadrado sugli esterni ed hanno in Higuain il rifermento centrale. La timidezza della Roma da forza ai bianconeri, che al 18’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo passano con l’ex Benatia. La Roma si scuote e lentamente comincia a macinare il proprio gioco. Al 27’ i giallorossi potrebbero pareggiare, ma la conclusione di El Shaarawy dopo una bella azione manovrata sulla sinistra, viene parata egregiamente da Szczeny.

Nella ripresa la Juventus cala d’intensità e la Roma produce il massimo sforzo per raggiungere la parità. I giallorossi attaccano quasi senza soluzione di continuità ed i padroni di casa sono costretti spesso nella propria trequarti. Higuain e Pjanic sono sempre temibili e quando verticalizzano in ripartenza comunque, si rendono pericolosi. La Roma ha il merito di rimanere sempre in partita e negli ultimi venti minuti meriterebbe anche il gol. Al 70’ un’incursione di Florenzi viene impattata dalla traversa a portiere ormai battuto e sulla respinta la palla prende in controtempo lo stesso romanista. Nei minuti di recupero accade l’episodio che potrebbe dare un senso alla serata romanista, perché Benatia sbaglia un alleggerimento verso il proprio portiere e Schick si invola da solo in porta. L’ex giallorosso però ipnotizza l’attaccante ceco e fa strozzare in gola l’urlo disperato dei tifosi ospiti. La Juventus si aggiudica lo scontro diretto, ma la Roma dimostra di esserci e di poter competere ancora per il vertice del campionato.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Barzagli, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi (dal 33′ s.t. Marchisio), Cuadrado (dal 31′ s.t. Bernardeschi) Higuain, Mandzukic. (Pinsoglio, Loria, Rugani, Lichtsteiner, Marchisio, Bentancur, Asamoah, Sturaro, Bernardeschi, Douglas Costa, Dybala, Pjaca). All. Allegri.

ROMA (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nainggolan, De Rossi (dal 40′ s.t. Under), Strootman (dal 25′ s.t. Pellegrini); El Shaarawy (Schick dal 21′ s.t.), Dzeko, Perotti. (Lobont, Skorupski, J. Jesus, H. Moreno, B. Peres, Castan, Emerson, Gonalons, Gerson). All. Di Francesco.

ARBITRO: Tagliavento

NOTE: spettatori 41.100; ammoniti De Rossi (R), Cuadrado (J), Alex Sandro (J), Pellegrini (R). Recuperi: 0′ p.t.; 5′ s.t

Marco Maestà


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti