La Carta d’Identità Elettronica da novembre in tutti i Municipi

Il Documento elettronico con le nuove funzioni può sostituire quello cartaceo
di Sergio Scalia - 22 novembre 2016

Dopo una prima fase di sperimentazione avvenuta per alcuni anni negli uffici anagrafici del VII Municipio (Tuscolano-Cinecittà), il rilascio della nuova Carta di Identità Elettronica si è esteso progressivamente a tutti i municipi romani (e sarà disponibile in tutti i comuni di Italia entro il 2018).

Tutti coloro che da novembre 2016 rinnoveranno la propria Carta di identità a Roma potranno ottenere la nuova Carta elettronica, che sostituirà progressivamente quella cartacea.

La nuova Carta, di forma rettangolare, è simile alla Patente di guida ed è dotata di un microprocessore per consentire l’autenticazione in rete e per ottenere l’identità digitale sul Sistema Pubblico delle Identità Digitali (SPID).
Il sistema SPID consente a tutti i cittadini di accedere ai servizi online forniti dalle Pubbliche Amministrazioni.

Impronte digitali nella Carta di Identità Elettronica

Al momento della domanda una fototessera o una foto personale verrà acquisita sul posto con un’apposita apparecchiatura, mentre è obbligatorio il consenso a far prelevare l’impronta del dito indice sia della mano sinistra che destra.

Sulla Carta Elettronica, nel microchip e nella banda magnetica sono riportati:

  • Nome e Cognome, data e luogo di nascita;
  • Codice Fiscale;
  • Residenza e Cittadinanza;
  • Codice numerico del Comune di rilascio;
  • Data di Rilascio e Scadenza;
  • Firma Digitale del titolare;
  • Impronta Digitale;
  • Fotografia Digitalizzata;
  • Eventuale indicazione di non validità ai fini dell’espatrio;
  • Dati amministrativi del Servizio Sanitario Nazionale.

Il numero del documento della Carta di Identità Elettronica è inciso con il laser sia sul fronte che sul retro della tessera ed è composto da 7 numeri e due lettere finali.

Versione 2Versione 2

Utile per i pagamenti e…

Questa Carta Elettronica consentirà in futuro di effettuare pagamenti elettronici di:

  • multe;
  • bollette;
  • bolli auto;
  • ticket sanitari.

e di prenotare visite ai musei, accedere alla propria cartella clinica e storia sanitaria, votare e molto altro ancora.

Quanto costa la carta d’identità elettronica?

Il costo complessivo della nuova carta è di 22,21 euro, che si ottiene aggiungendo ai 16,79 euro di costo della Carta, il diritto fisso di 5,16 e 0,26 di diritti di segreteria.
Il corrispettivo potrà essere pagato on line tramite carta di credito, già al momento della prenotazione dell’appuntamento oppure alla cassa del Municipio.

Validità

La carta ha una validità di 10 anni, scade in coincidenza con la data del compleanno e potrà essere rinnovata presso gli uffici anagrafici.

Solo l’intestatario potrà ritirare la carta d’identità elettronica

Nel corrispettivo è compreso anche il costo del recapito della Carta, prodotta e spedita entro 6 giorni a cura dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, all’indirizzo di residenza dell’intestatario oppure presso la sede del Municipio dove si sta eseguendo la pratica.
Il ritiro, sia a domicilio che allo sportello del Municipio, potrà essere effettuato esclusivamente dall’intestatario.

Codice Pin e Puk

Al momento della richiesta vengono rilasciate le prime cifre dei codici Pin e Puk abbinati alla carta d’identità elettronica che si andranno a completare con quelle fornite al momento del ritiro (riportate nel foglio di accompagno).

Ulteriori informazioni ed istruzioni sull’utilizzo della Carta di Identità Elettronica sono disponibili sul sito www.cartaidentita.interno.gov.it.

Al 22 novembre ore 15:16 le Carta di Identità Elettronica attivate in Italia sono 84.149.


Commenti

  Commenti: 1


  1. Si parla di novembre ma è quasi finito, sapete se è già disponibile anche negli altri municipi oltre al VII?

Commenti